Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
home iconChiesa
line break icon

La vita mistica di Carlo Acutis: alcuni fatti inediti che lo testimoniano

CARLO ACUTIS

carloacutis.com

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 07/10/20

Dalle monache di clausura, all’intercessione presso Dio. Da Fatima alla Comunione: c’era qualcosa di raro nella spiritualità del quindicenne Carlo

Carlo Acutis tendeva a una vita mistica. Volle essere portato a visitare i luoghi che a Lucca ricordano santa Gemma Galgani, una delle più note mistiche del secolo scorso.

Il ragazzo, che sarà beatificato ad Assisi il 10 ottobre, teneva corrispondenza con le monache di clausura, per rafforzare la sua fede. Nella cappella di un monastero ricevette la sua prima comunione. Non lo dimenticherà mai quel giorno di grazia.

Questo ed altri fatti inediti sono raccontati nel libro di Luigi Francesco RuffatoCarlo Acutis – Adolescente innamorato di Dio” (edizioni Messaggero Padova)

CARLO ACUTIS
carloacutis.com

L’angelo delle monache di clausura

Carlo con la sua cinepresa si divertiva a fissare la bellezza della natura, degli animali, dei suoi gatti e cani domestici, fino a trasformarli in protagonisti di azioni, come fossero volti di persone cercate da Dio o poeti del silenzio come Francesco e Chiara. Questi ultimi li considerava giganti dello spirito, liberi di stare con Dio, crocifissi dalla «perfetta letizia», fatti preghiera vivente. Forse la mamma sa qualcosa delle domande che Carlo poneva alle monache di clausura.

Le risposte imprevedibili si specchiavano nei suoi gesti. Sappiamo che le monache si mostrarono molto materne, fino a considerarlo un «angelo» per il suo candore. Carlo si compiaceva delle loro preghiere come specifica identità e spera- va di poter filmare la loro spontanea quotidianità per metterla a conoscenza dei suoi compagni e amici.

L’intercessione presso Dio

Quella sua tendenza al misticismo, nonostante fosse più che adolescente, si manifestava anche nei suoi appunti. «Chi più di un Dio, che si offre a Dio, può intercedere per noi? – si domandava Carlo – Durante la consacrazione bisogna chiedere le grazie a Dio Padre per i meriti del suo Figlio unigenito Gesù Cristo, per le sue sante piaghe, il suo preziosissimo sangue e le lacrime e i dolori di Maria Vergine che, essendo sua madre, più di tutti può intercedere per noi».

CARLO ACUTIS
carloacutis.com

“Gesù, accomodati pure”

Alla fine della consacrazione soleva dire: «Per il sacro Cuore di Gesù e il Cuore Immacolato di Maria vi offro tutte le mie richieste e vi chiedo di esaudirmi».

Con uno stile molto filiale, recita frequentemente questa preghiera: «Piaghe di Gesù, bocche di amore e di misericordia per noi, parlate di noi al divin Padre e otteneteci un’intima trasformazione».

Dimostra tenerezza fraterna quando fa la comunione: «Gesù, accomodati pure! Fa’ come se tu fossi a casa tua».

La Madonna e i “misteri della luce”

I biografi di Carlo ci parlano della sua devozione intensa a Maria Immacolata, come si era rivelata a Lourdes, specchiata nella riflessione sui misteri della vita terrena di Gesù, che accompagnano il santo rosario. Ci dicono gli esperti della sua vita che accolse con gioia i «misteri della luce» proposti da papa Giovanni Paolo II come premessa alle decine di Ave Maria.


CARLO ACUTIS, CIAŁO

Leggi anche:
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una grazia particolare

I pellegrinaggi

Favorito dalla famiglia, compì vari pellegrinaggi a santuari mariani, in Italia e nel mondo: Pompei, Caravaggio, Siracusa, Guadalupe, Lourdes, Fatima. A Fatima Carlo era stato particolarmente colpito dalla storia dei tre pastorelli: Lucia (dieci anni), Francesco (nove anni) e Giacinta (sette anni), che avevano visto e parlato con la Madonna, ogni mese per sei mesi (13 maggio-13 ottobre 1917), mentre pascolavano le pecore.

Carlo da questi aveva imparato a vincere se stesso praticando sacrifici, vincendo gli istinti della gola e altro. Immaginava di offrirli come «un bouquet di rose alla Madonna che così lo avrebbe utilizzato per aiutare i suoi figli più bisognosi».

La mamma più cara

Carlo amava Maria come la sua mamma più cara. Recitare il rosario era come sentirsi baciare dai misteri vissuti dalla mamma di Gesù. Si faceva fotografare a ogni santuario che visitava e invitava an- che i parenti a consacrarsi per sempre al servizio di Maria.

Grande e soave cosa è ascoltare il Signore che ci parla dentro. Le distrazioni dell’oggi, i rumori che ci circondano, il frastuono del fuori e le interferenze del dentro ci impediscono l’ascolto. Per poter concretizzare la ricezione chiara e distinta e precisa delle voci del Cielo è assolutamente necessario disporsi. Disporsi è: decidersi per l’ascolto, fare il vuoto da tutto, chiamare insistentemente il divino interlocutore.


CARLO ACUTIS SAN FRANCESCO ASSISI

Leggi anche:
3 cose che hanno in comune San Francesco d’Assisi e Carlo Acutis

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
carlo acutismisticismo
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Catholic Link
7 armi spirituali che ci offrono i santi per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni