Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 15 Maggio |
Sant'Isidoro
home iconFor Her
line break icon

Le mani di Gesù, le mani dei discepoli

© Public Domain

Chiara Bertoglio - pubblicato il 06/10/20

Passa di mano in mano il pane, poi si passano la coppa. È come se si passassero un bimbo neonato: attraversa i loro occhi lo stupore per il miracolo, l’incanto per la bellezza, la paura di infrangere qualcosa di stupendo e fragile.

Passa di mano in mano il pane. Dalle mani sue, che l’uso della pialla ha reso callose e profumate di legno; a quelle dei pescatori, provate dalle funi, dai remi e dal sole; a quelle del pubblicano, curate ma troppo agili nel maneggiare il denaro; a quelle furtive dello zelota, abituato ad agire di nascosto e a trattare con le armi. Tutte sono mani che, tanti anni fa, si sono strette per la prima volta attorno al dito del loro papà e della loro mamma, rinnovando l’incanto della prima maternità e paternità. Tutte sono mani abituate a tergersi il sudore del lavoro quotidiano sotto il sole di Galilea.

E si passano la coppa, in un gesto di amicizia e convivio. Di solito ridevano, e Pietro tirava fuori qualche battuta delle sue. Ora se lo porgono l’un l’altro con un po’ di timidezza, quasi temessero di rompere il calice (peraltro di grezza terracotta) con le loro mani grandi, robuste, più potenti che raffinate.
È come se si passassero un bimbo neonato: attraversa i loro occhi lo stupore per il miracolo, l’incanto per la bellezza, la paura di infrangere qualcosa di stupendo e fragile.

Lui sorride. Nel suo sguardo ci sono tutti loro. Tutti i passi camminati insieme, tutte le loro debolezze, le loro fatiche, le loro risate, le loro incomprensioni, le loro rivalità, la loro amicizia, la loro fedeltà. “Un poco ancora e non mi vedrete… Ma la vostra tristezza si tramuterà in gioia. Anche la donna, quando partorisce, è afflitta: ma poi non si ricorda più della sofferenza per la gioia di un nuovo uomo che è nel mondo”.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA CHIARA BERTOGLIO

Tags:
discepoligesùultima cena
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni