Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 11 Maggio |
home iconStorie
line break icon

La lotta di una coppia con due figli affetti da schizofrenia

DEPRESSION

Antonio Guillem | Shutterstock

Mathilde De Robien - pubblicato il 30/09/20

Nel vostro libro dite che il Signore vi invita a vedere nei vostri figli con difficoltà dei tesori nascosti; quali sono?

Philippe Franc: Benoît e Brigitte prestano un’immensa attenzione alle persone più fragili di loro o che hanno delle difficoltà. Ricordo che durante una delle crisi peggiori di Benoît, quando stava davvero male, ha offerto delle ostriche a un senzatetto con il poco denaro che aveva appena guadagnato con difficoltà. Una forma di generosità che supera positivamente la ragione.

Charlotte Franc: Quanto a Brigitte, ha il dono della scrittura, e ricorre alla penna ogni volta che qualcuno si sente male. Nasconde tesori di amabilità, di servizio, di delicatezza. Tutto questo è intatto in loro. Anche la fede di Brigitte è impressionante. Anche se può passare da un’idea all’altra nella stessa frase, ha lasciato senza parole il nostro gruppo di riflessione sulla Bibbia per la sua comprensione della Parola di Dio.

Philippe Franc: “Beati i puri di cuore”! È come se avesse un accesso spontaneo e intuitivo alla Parola di Dio. Le sue intenzioni vengono dal profondo del cuore. Entrambi hanno una grande umiltà, a volte accompagnata da una dolorosa lucidità. Brigitte parla spesso di quello che faceva prima: lavorare, guidare… Benoît ha grandi capacità intellettive.

Raccontate momenti molto difficili in cui i vostri figli sono stati in pericolo. Cosa vi dà la forza per andare avanti?

Charlotte Franc: Sono arrivata ad essere del tutto spezzata, inerme, di fronte a comportamenti sconcertanti. La mia fede è quello che mi ha permesso di andare avanti. A volte non sapevo a che santo votarmi! Questa esperienza di impotenza totale è quella che mi ha fatto volgere a Dio e dirgli: “Signore, illuminaci, dicci cosa fare!” E devo molto anche a tutti i nostri amici, che ci hanno sostenuto, che hanno accolto i nostri figli in casa propria…

Philippe Franc: All’inizio è stato l’accompagnamento dello psichiatra, che ha gettato una luce su un periodo in cui non capivo niente. Poi, quando mi sono coinvolto in Relais Lumière Espérance, la Parola di Dio mi è risultata vicina, mi ha donato un’autentica consolazione, un aiuto per vivere situazioni impossibili. Sono state quelle parole, quelle preghiere, quelle riunioni, che erano come doni, doni di grazie. Oggi i nostri figli ricevono un trattamento e le loro condizioni sono stabili. Benoît è sposato ed è padre, Brigitte riceve cure in un centro specializzato. Dovete esseere orgogliosi del cammino percorso.

Charlotte Franc: Orgogliosi di loro, non di noi! Vedo tutto quello che hanno superato, quello che continuano ad affrontare, Benoît con la sua intelligenza e la sua umanità, Brigitte con la sua fede e il suo candore. Orgogliosi di noi no, è difficile da dire, sono sempre presenti i nostri vecchi demoni, il senso di colpa che corrode: avremo fatto abbastanza per loro? Abbiamo curato a sufficienza gli altri nostri due figli che non erano malati? Il loro sguardo sulla fragilità umana si è sicuramente arricchito, ma hanno senz’altro subìto la nostra relativa mancanza di disponibilità nei loro confronti.

  • 1
  • 2
Tags:
genitori e figlimalattie mentali
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Mar Dorrio
Come trarre profitto spirituale dai momenti negativi?
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
ROSES, TERESA LISIEUX
Annalisa Teggi
Novena delle rose, 5 storie di chi ha ricevuto una carezza da San...
7
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni