Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 18 Ottobre |
San Luca
Aleteia logo
home iconStile di vita
line break icon

Come vedere l’aspetto positivo dei nostri difetti quando ci fanno soffrire?

CLIMBING

Shutterstock | Vixit

Orfa Astorga - pubblicato il 30/09/20

Ovviamente la terapia e l’inizio di un rinnovamento morale e spirituale non mi hanno curato magicamente, ma mi hanno dato nuove forze per avviare un processo di lotta, in cui nonostante le ricadute avevo la certezza di non zoppicare. Questo ha segnato l’inizio del mio recupero.

Visto che le mie disfunzioni erano profonde ho lottato per molti anni, guadagnando a poco a poco terreno.

Finalmente, quando soffrivo pensando di non poter aprire la mia intimità, ho conosciuto quella che sarebbe diventata mia moglie, che ha scoperto che in me c’era qualcosa degno di essere amato. E poi è stato un “Sì” alla vita, agli abbracci, ai baci, a formare una famiglia, ad avere successo in un progetto professionale.

Ho poi ripreso la terapia, finché è arrivato il momento in cui mi hanno detto che ero pronto a volare da solo.

So bene che l’amore umano e il fatto di coltivare i miei talenti sono stati pilastri del mio superamento e del mio recupero personale, ma sono consapevole del fatto che tutto è avvenuto per i doni spirituali con i quali mi sono rafforzato nel più intimo del mio spirito, perdendo la paura degli abissi e perdonando di tutto cuore chi mi ha messo la croce sulle spalle.

Una croce che pesa meno

So che finché vivrò serviranno molti colpi per continuare a scolpire in me una personalità sempre più equilibrata. Colpi dati con amore e pazienza dal Creatore, che mi chiede di lasciare nelle sue mani il passato, il presente e il futuro, per guarire definitivamente.

“La sofferenza può allargare il nostro cuore per pregare Dio non solo per chi ci ha fatto del bene, ma anche per chi ci ha provocato un danno, chiedendogli che tutti i frutti che abbiamo dato grazie al dolore che ci hanno provocato diventino perdono” (Come guarirele ferite della vita. Matthew Linn, Sheila Linn, Dennis Linn).

Scrivici all’indirizzo consultorio@aleteia.org

  • 1
  • 2
Tags:
sofferenzavirtu
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Carlo Acutis parlava di un regalo che gli aveva fatto Gesù. Di co...
2
PRAY
Philip Kosloski
Preghiera al beato Carlo Acutis per ottenere un miracolo
3
CARLO ACUTIS
Gelsomino Del Guercio
Cosa intendeva Carlo Acutis quando parlava di “autostrada per il ...
4
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
5
Gelsomino Del Guercio
“Dio ti darà dei segni”. Quel messaggio di Carlo Acutis all’amica...
6
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Gli ultimi istanti di vita di Carlo Acutis: “Chiuse gli occhi sor...
7
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni