Aleteia
martedì 20 Ottobre |
San Paolo della Croce
Stile di vita

La risposta liberatrice di Dio alla domanda “Chi sono io?”

Sad man

By Marjan Apostolovic | Shutterstock

Tom Hoopes - pubblicato il 29/09/20

In passato c'era consenso su chi siamo e a cosa serviamo, ma questo ha poi iniziato a cambiare, soprattutto nel XX secolo

In tutto il mondo, gli scrittori sono preoccupati per l’impatto dei social media sull’identità personale, e i filosofi disposti a scrivere su personalità e identità personale stanno guadagnando parecchio.

Da un lato le imprese altamente tecnologiche dicono di proteggere la nostra identità, all’estremo opposto gli immigrati stanno cercando di capire chi sono quando lasciano la loro terra natale.

Il fatto è che la nostra confusione su chi siamo è un notevole fattore di stress nella nostra vita.

In passato c’era consenso su chi siamo e a cosa serviamo, ma questo ha poi iniziato a cambiare, soprattutto nel XX secolo. Il vescovo Robert Barron ha pronunciato un intervento magistrale su come il pensiero di importanti figure filosofiche abbia portato ai titoli di oggi. Nel corso del cammino, mostra come perdere la fede in Dio ci faccia dimenticare chi siamo.

Friedrich Nietzsche ha detto “Dio è morto”, e poi ha indicato le conseguenze dell’assenza di Dio. Senza di Lui non c’è fondamento per la verità oggettiva, e dobbiamo affermare le nostre verità con la forza della volontà. Jean-Paul Sartre ha portato Nietzsche un passo avanti, dicendo che ciascuno decide cos’è, e nessuno può criticare la persona che scegliamo di essere.

Anche se le grandi menti di Nietzsche e Sartre possono aver ritenuto una fonte di liberazione il fatto di affermare la propria volontà sull’universo, questo lascia la maggior parte di noi esausta o perduta.

Papa Francesco indica che la fede offre un cammino migliore. Secondo il Pontefice, il Libro della Genesi racconta storie sulla nostra origine e ha cose forti e profonde da dire sulla nostra identità. “Dio, dopo aver creato l’universo e tutti gli esseri viventi, creò il capolavoro, ossia l’essere umano, che fece a propria immagine: «a immagine di Dio lo creò: maschio e femmina li creò»”, ha affermato Francesco, aggiungendo che Dio ci ha dato “il suo DNA”, ovvero ci ha resi Suoi figli.

È quindi il corpo a dire chi si è: un figlio di Dio. Il corpo umano condivide la dignità dell’immagine di Dio, dice il Catechismo, aggiungendo che lo spirito e la materia “non sono due nature unite, ma la loro unione forma un’unica natura”.

Le conseguenze di questo sono enormi.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
diouomo
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Religión en Libertad
Lo jihadista non è riuscito a decapitarmi: “C...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di D...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni