Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Scuola, i vescovi: la Chiesa disponibile a cedere spazi per nuove classi

TEACHER
Shutterstock | Halfpoint
Condividi

Il presidente della Cei Bassetti: “Siamo disponibili a dare tutto ciò che abbiamo per la formazione e l’educazione dei nostri giovani”

«La Chiesa italiana ha dato piena disponibilità alle Istituzioni per concedere eventuali spazi per la scuola»: lo ha annunciato il cardinale Gualtiero Bassetti.

«Siamo disponibili – ha detto ancora il cardinale Bassetti – a dare tutto ciò che abbiamo per la formazione e l’educazione dei nostri giovani. E questo perché – ha concluso il presidente della Cei – riteniamo fondamentale la formazione per la persona umana».

CARDINAL GUALTIERO BASSETTI
Antoine Mekary | ALETEIA | i.Media

“Dipenderà dal vostro senso di responsabilità”

«La riapertura delle scuole è motivo di speranza e gioia», ha aggiunto il presidente della Conferenza episcopale italiana e arcivescovo di Perugia, parlando dell’imminente avvio del nuovo anno scolastico ai tempi del Covid. «Ma attenti – ha sottolineato – perché questa riapertura dipenderà dal senso di responsabilità che professori e studenti sapranno usare».

“Non si può sostituire il rapporto personale”

Il presidente della Cei ha evidenziato, inoltre, come la riapertura incida «sulla vita delle famiglie, in particolare quelle con bimbi piccoli», ed ha sottolineato l’importanza di «tornare in classe, perché le tecnologie, seppur utili, non possono sostituire negli studenti il rapporto personale con l’insegnante e con gli altri ragazzi» (Avvenire, 14 settembre).

Il Sussidio dei vescovi

Educare, infinito presente. La pastorale della Chiesa per la scuola”. È questo il titolo del Sussidio elaborato dalla “Commissione episcopale per l’educazione cattolica, la scuola e l’università”, a conclusione del decennio sull’educare alla vita buona del Vangelo e pubblicato nel giorno in cui, in molte regioni italiane, le scuole riaprono i battenti.

Il testo, sottolinea nella presentazione mons. Mariano Crociata, vescovo di Latina-Terracina-Sezze-Priverno e presidente della Commissione, «testimonia che quello dell’educazione è un dossier che non può mai essere considerato chiuso» e che necessita «di un impegno che si presenta accresciuto per urgenza e novità di esigenze».

In un tempo in cui il nostro Paese e l’intero pianeta sono segnati dolorosamente dall’emergenza sanitaria e dalle sue conseguenze, dedicarsi alla scuola infatti riveste ancora più valore. Per la Chiesa, il mondo scolastico è una realtà da amare e in cui stare con passione e competenza, contribuendo alla costruzione del progetto scolastico (www.chiesacattolica.it, 14 settembre).

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni