Ricevi Aleteia tutti i giorni
Solo le storie che vale la pena leggere: leggi la newsletter di Aleteia
Iscriviti!
Aleteia

Verdetto medico “positivo” su un miracolo per intercessione di Giovanni Paolo I

JOHN PAUL I
Condividi

Si accelera la causa di beatificazione di Papa Luciani

C’è una “riserva assoluta” riguardo all’“evento miracoloso” verificatosi a Buenos Aires nel 2011 e che coinvolge una bambina “guarita inspiegabilmente” per presunta intercessione del “Papa del sorriso”.

Dal Vaticano è stato confermato il progresso della causa: “i medici che hanno esaminato il fatto lo hanno riconosciuto come ‘scientificamente inspiegabile’”, ha rivelato ad Aleteia una fonte della Congregazione delle Cause dei Santi.

“La cosa più importante è che il verdetto medico sia stato positivo, si tratta del tema più delicato. I nostri medici sono molto rigorosi”, ha osservato.

L’ultima commissione medica è stata formata da sette esperti. “Per ottenere la maggioranza qualificata si deve arrivare a cinque verdetti positivi su sette”. Nel caso di Giovanni Paolo I si è ottenuta la maggioranza.

Il riconoscimento del miracolo che porterebbe Albino Luciani ad essere dichiarato beato è in fase avanzata, e già all’analisi di una commissione teologica e tecnica.

“La causa richiederà una valuazione esaustiva che durerà vari mesi, e finora non ci sono stati problemi. Nel caso di un miracolo, però, la questione è molto delicata”.

Qual è la procedura, e cosa manca alla beatificazione di Albino Luciani? Una volta che la commissione teologica avrà esaminato la veridicità delle prove del miracolo, avrà luogo “la valutazione delle prove da parte di una ventina di cardinali e vescovi della Congregazione delle Cause dei Santi. Se anche loro daranno una risposta positiva passerà nelle mani del Papa, che ha l’ultima parola”.

Quanto tempo potrebbe durare la causa? L’esperto consultato da Aleteia afferma che la beatificazione di Giovanni Paolo I dipenderà dall’esito di ogni tappa, ma ritiene probabile l’annuncio il prossimo anno.

“Il calendario di lavoro della Congregazione è completo fino a maggio o giugno, per cui si pensa che si arriverà all’anno prossimo, ma non possiamo fornire alcuna data”, ha dichiarato.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni