Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 12 Giugno |
Cuore Immacolato
home iconArte e Viaggi
line break icon

Questa chiesa romana è stata la prima a glorificare l’Eucaristia

The Church of Il Gesù

Lapping | Pixabay

Lucien de Guise - pubblicato il 13/09/20

“Il Gesù” venne costruito come chiesa madre dei Gesuiti, cosa che resta ancora oggi. Iniziato nel 1568, il progetto era abbastanza importante perché Michelangelo offrisse i suoi servigi, a quanto si dice in modo gratuito. La chiesa è iniziata come un grande edificio con un interno relativamente ristretto. Ci si doveva concentrare sull’altare e sull’Eucaristia. Nel corso degli anni è diventata una vetrina per l’arte religiosa più fiammeggiante della Città Eterna. Già l’affresco sul soffitto basta per togliere il respiro ai visitatori. Il suo sfacciato illusionismo porta realisticamente il Paradiso sulla Terra.

La spettacolarità per la quale i Romani erano famosi arriva al massimo nella cappella dedicata a Sant’Ignazio. Ogni sera, al suono della musica sacra, un dipinto di Cristo con il fondatore dei Gesuiti esce lentamente dal campo visivo per rivelare una statua scintillante del santo.

Del tutto diverso dalla chiesa è l’appartamento della porta accanto. L’austera dimora era la casa di Sant’Ignazio, recuperata da una terribile inondazione e installata in un edificio più recente. L’unica decorazione sembra essere stata un dipinto della Madonna col Bambino, noto informalmente come Nostra Signora della Cattedra, visto che era questo che il santo poteva vedere dalla sua postazione di lavoro. Entrambi i lati sono accessibili, anche se l’appartamento ha orari di visita più ristretti.

La semplicità dello stile di vita di Sant’Ignazio rappresenta una serena controparte allo splendore della sua chiesa locale. Un po’ più giù lungo la strada vive l’altrettanto semplice Papa Francesco, dell’ordine fondato da Sant’Ignazio. Certe cose non cambiano molto. Non si può dire lo stesso per lo stile architettonico inaugurato dal Gesù. Nessun architetto sembra replicarlo al giorno d’oggi.

  • 1
  • 2
Tags:
chiesacomunionegesuitiroma
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Histórias com Valor
Bambino uscito dal coma: ho visto la mia sorellina abortita
4
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
5
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Catholic Link
Non mi piaceva Santa Teresa di Lisieux finché non ho imparato que...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni