Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 02 Dicembre |
Blanca de Castilla
home iconArte e Viaggi
line break icon

Il deserto della Giudea, dove Gesù venne tentato da Satana

JUDEAN DESERT

John Theodor | Shutterstock

J.P. Mauro - pubblicato il 10/09/20

Esplorare questi luoghi ci avvicina alle origini della nostra fede cattolica

Il deserto della Giudea, presente in molte narrazioni bibliche, si estende dalle montagne della Giudea a est al Mar Morto a ovest.

Giovanni Battista, che predicò in questi luoghi, si definisce “voce di uno che grida nel deserto”. È a lui che si riferiva il profeta Isaia dicendo: “La voce di uno grida: ‘Preparate nel deserto la via del Signore, appianate nei luoghi aridi una strada per il nostro Dio!’”

Dopo essere stato battezzato da Giovanni, Gesù ha trascorso 40 giorni nel deserto della Giudea, dove ha vinto le tentazioni di Satana.

Il sito in inglese Land of the Bible descrive il terreno del deserto come “accidentato”, con profondi canyon scavati nella roccia dai fiumi, alcuni dei quali scorrono tutto l’anno creando bellissime oasi in cui persone e animali possono trovare riposo in quell’ambiente poco ospitale. Visto che le montagne e le formazioni rocciose sono soprattutto di arenaria, il paesaggio cambia costantemente per via dell’erosione provocata dal vento e dall’acqua.




Leggi anche:
Masada, la fortezza della Giudea diventata un monastero bizantino

Da un punto di vista storico, esplorare il deserto della Giudea ci avvicina alle origini della nostra fede cattolica. Nella Bibbia si parla di molti insediamenti all’interno e all’esterno di questo deserto. Gerusalemme, ad esempio, si trova alla frontiera occidentale del deserto.

Nel deserto della Giudea si trovano anche le città bibliche di Betlemme, Gerico ed Ebron, per citarne solo alcune. Vi si trovano anche le grotte di Qumran, in cui alla metà del XX secolo sono stati scoperti i manoscritti del Mar Morto, nonché vari monasteri cristiani antichi, alcuni dei quali ancora attivi.

Nel deserto si trovano inoltre vari siti archeologici, incluse le fortezze di Masada e Horkenya.

Scorrete la nostra galleria fotografica per godervi questo luogo storico:

Tags:
bibbiadesertofotografieterra santa
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
POPE FRANCIS ON CHRISTMAS
Giovanni Marcotullio
Non esiste alcuna “Messa di Mezzanotte”... sì...
Aleteia
Foto incredibili di santa Teresa di Lisieux s...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
PIAZZA SPAGNA
Gelsomino Del Guercio
Papa Francesco sceglie la prudenza, niente pi...
MESSA NATALE
Gelsomino Del Guercio
Messa di Natale in sicurezza, i vescovi itali...
Silvia Lucchetti
Remo Girone e la fede ritrovata dopo la malat...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni