Aleteia
mercoledì 21 Ottobre |
San Gaspare del Bufalo
Stile di vita

San Benedetto ha mostrato cosa fare in una pandemia

BENEDICT OF NURSIA

Public Domain

Tom Hoopes - pubblicato il 09/09/20

Sorprende quanto alcuni princìpi del VI secolo possano guidarci ancora oggi

Parlando della pandemia di Covid-19, Papa Francesco ha chiesto cosa ricorderemo di questo periodo, indicando che si tratterà delle cose che ci uniscono.

Al Benedictine College del Kansas (Stati Uniti) stiamo affrontando quello che si trova davanti ogni università statunitense: studenti che risultano positivi al Covid-19 e altri in quarantena perché lo è risultato il compagno di stanza o un amico.

Ciò vuol dire che abbiamo dovuto creare un nuovo team: la ‘squadra della quarantena’, che si assicura che gli studenti ottengano quello di cui hanno bisogno e non vengano lasciati soli. Un membro dello staff suggerisce che possiamo chiamare il progetto “RB 36”, perché il capitolo 36 della Regola di San Benedetto riguarda il fatto di servire i fratelli.

In quel capitolo, Benedetto offre consigli preziosi.

In primo luogo, dice che non c’è responsabilità più grande che prendersi cura dei malati – che sono Cristo stesso.

“L’assistenza agli infermi deve avere la precedenza e la superiorità su tutto, in modo che essi siano serviti veramente come Cristo in persona”, scrive Benedetto, “il quale ha detto di sé: ‘Sono stato malato e mi avete visitato’ (Mt 25, 36), e ‘Quello che avete fatto a uno di questi piccoli, lo avete fatto a me’ (Mt 25, 40)”.

Il cristianesimo ha trasformato il mondo in molti modi, e il trattamento dei malati è uno di quelli fondamentali. Non amiamo i malati solo per via di Cristo, ma li amiamo come Cristo stesso.

Ricordo sempre quello che Papa Francesco ha affermato sul fatto di prendersi cura degli anziani. Suor Bernadette Rose delle Piccole Sorelle dei Poveri, laureata presso il Benedictine College, era presente quando il Pontefice ha visitato le suore a Washington, D.C., e ha riferito ciò che ha detto:

“Se è una di quelle giornate in tutto è complicato, potete guardare a quelle difficoltà e dire: ‘Gesù, in questo momento sei un po’ fastidioso’” E dicendolo ha agitato il dito.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
coronaviruspandemiaregolasan benedetto
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
DISNEY, CARTOONS
Annalisa Teggi
Arriva il bollino rosso per Dumbo, gli Aristo...
PADRE PIO
Philip Kosloski
Quando Padre Pio pregava per qualcuno recitav...
Domitille Farret d'Astiès
10 perle spirituali di Carlo Acutis
EUCHARIST
Philip Kosloski
Questa Ostia eucaristica è stata filmata ment...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni