Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 16 Settembre |
Santi Cornelio e Cipriano
home iconStile di vita
line break icon

Cos’è e come si fa la correzione fraterna?

FRIENDS HUGGING EACH OTHER,

Bricolage | Shutterstock

Mário Scandiuzzi - pubblicato il 08/09/20

La correzione fraterna non consiste nel riprendere o sottolineare l’errore di un fratello, ma nel mostrare la via dell’amore

Correggere il fratello è un dovere, ma non dobbiamo dimenticare che il motivo è, e sarà sempre, l’amore. Non si tratta della correzione di un capo nei confronti di un suo subordinato in un’impresa, ma della correzione tra due figli di Dio che hanno in comune l’obiettivo di raggiungere la salvezza. Non è una correzione per sottolineare l’errore, ma per mostrare il cammino dell’amore.

Nel Vangelo di San Matteo (18, 15-18), Gesù ci insegna che se un fratello commette un errore dobbiamo innanzitutto parlare per raggiungere il perdono: “Tutte le cose che legherete sulla terra, saranno legate nel cielo; e tutte le cose che scioglierete sulla terra, saranno sciolte nel cielo” (v. 18).

È quello che recitiamo nel Padre Nostro: “Rimetti a noi i nostri debiti come noi li rimettiamo ai nostri debitori”. Veniamo perdonati da Dio in Cielo nella misura in cui perdoniamo i nostri fratelli qui sulla Terra.

Per conoscere la misura esatta in cui effettuare la correzione fraterna, posiamo ricordare la Lettera di San Paolo ai Romani (13, 8-10):

“Non abbiate altro debito con nessuno, se non di amarvi gli uni gli altri; perché chi ama il prossimo ha adempiuto la legge. Infatti il «non commettere adulterio», «non uccidere», «non rubare», «non concupire» e qualsiasi altro comandamento si riassumono in questa parola: «Ama il tuo prossimo come te stesso». L’amore non fa nessun male al prossimo; l’amore quindi è l’adempimento della legge”.

È questa la misura delle nostre azioni, e anche quella del nostro perdono: l’amore per il prossimo, come ci ha insegnato Gesù.

Tags:
correzione fraterna

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
EUCHARIST
Philip Kosloski
Preghiere da recitare all’elevazione dell’Ostia a Messa
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
GETAFE
Dolors Massot
Due sorelle giovanissime diventano suore contemporaneamente a Mad...
5
Gelsomino Del Guercio
Don Ambrogio Villa: il demonio mi ha fatto vergognare durante un ...
6
THERESA GIUNI
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Giuni Russo è giunta fino a Cristo per mano d...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni