Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 03 Marzo |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Perché il Papa non ha usato la mascherina nella sua prima udienza?

WEB2-AM090220-POPE-FRANCIS-AUDIENCE-SEP.-02-2020-Antoine-Mekary-ALETEIA-AM_8907.jpg

Antoine Mekary | ALETEIA

Ary Waldir Ramos Díaz - pubblicato il 04/09/20

Il Pontefice ha incontrato un numero ridotto di persone dopo 189 giorni

Perché Papa Francesco non ha usato la mascherina in pubblico durante l’udienza? Alcuni lettori sono preoccupati per la salute del Pontefice dopo aver visto le fotografie della gente che lo salutava con la mascherina sotto il naso, lo scambio della papalina con un sacerdote o il bacio che ha dato a una bandiera prima dell’udienza generale di mercoledì 2 settembre 2020.

WEB2-AM090220-POPE-FRANCIS-AUDIENCE-SEP.-02-2020-Antoine-Mekary-ALETEIA-AM_8764.jpg
Antoine Mekary | ALETEIA

Francesco ha effettuato la sua prima udienza generale settimanale in pubblico dopo sei mesi, sorridendo e conversando, senza usare la mascherina prevista come mezzo per limitare la diffusione del coronavirus. La Santa Sede non ha voluto rilasciare commenti al riguardo.

Va innanzitutto considerato che il Vaticano ha organizzato controlli di sicurezza e sanitari di ciascuna delle persone presenti – circa 500 – nello “spazio controllato” del Cortile di San Damaso, nel Palazzo Apostolico.

Varie fonti confermano che sono state fatte rispettare scrupolosamente le norme igieniche e il distanziamento, e che tutti i visitatori sono stati sottoposti al controllo della temperatura e potevano entrare solo se provvisti di mascherina.

WEB2-AM090220-POPE-FRANCIS-AUDIENCE-SEP.-02-2020-Antoine-Mekary-ALETEIA-AM_8469.jpg
Antoine Mekary | ALETEIA

Va anche sottolineato il fattore umano. Noi giornalisti abbiamo visto che dopo sei mesi di udienze trasmesse dalla Biblioteca del Palazzo Apostolico Francesco è tornato con una grande voglia di incontrare faccia a faccia il popolo di Dio.

Appena sceso dall’auto, salutato da cori di “Viva il Papa!”, si è diretto verso le prime file di fedeli per parlare con loro, anche se ha mantenuto prudentemente la distanza. Molti fedeli, emozionati, si sono abbassati o tolti la mascherina.

Inizialmente erano seduti ben separati l’uno dall’altro, ma quando il vescovo di Roma è passato si sono inevitabilmente assembrati contro le balaustre di metallo, e le distanze si sono ridotte.

WEB2-AM090220-POPE-FRANCIS-AUDIENCE-SEP.-02-2020-Antoine-Mekary-ALETEIA-AM_8844.jpg
Antoine Mekary | ALETEIA

La pandemia ha costretto Francesco a realizzare udienze trasmesse dalla Biblioteca pontificia attraverso i mezzi di comunicazione, situazione che ha descritto come vivere “in gabbia”.

Questo perché l’integrità del capo dello Stato della Città del Vaticano è una priorità all’interno delle Mura Leonine, e i suoi movimenti sono stati limitati, oltre al frequente monitoraggio della sua salute.

Alcuni ritengono che il pontificato di Papa Francesco dovrà tornare ad essere molto creativo a livello pastorale, visto che i viaggi papali di quest’anno sono stati sospesi per via della pandemia (si dice fino al 2022) e altri eventi che comportano una grande presenza di pubblico non si svolgeranno finché non esisterà un vaccino o un modo efficace di sanificazione.

WEB2-AM090220-POPE-FRANCIS-AUDIENCE-SEP.-02-2020-Antoine-Mekary-ALETEIA-AM_8787.jpg
Antoine Mekary | ALETEIA

In pieno allarme per la pandemia c’è stato solo un falso allarme di contagio diffuso da alcuni mezzi di comunicazione quando il Papa è sembrato non in ottima salute durante una Messa. Il 3 marzo, il Vaticano ha informato che il Papa era raffreddato e per questo aveva cancellato gli impegni dall’agenda per qualche giorno. È stato anche smentito che fosse stato contagiato dal Covid-19.

Fin dall’inizio della crisi sanitaria, il Vaticano ha messo in atto misure di sicurezza e di controllo in linea con le disposizioni governative italiane. Per questo, le celebrazioni della Settimana Santa si sono svolte a porte chiuse, e la trasmissione delle Messe da Santa Marta è stata un’occasione di vicinanza seppur a distanza con il popolo di Dio.

In conclusione, possiamo ritenere la ripresa delle udienze generali del Papa con i fedeli un evento che dà speranza in questo periodo difficile, come una dolce luce alla fine del tunnel.

web2-am052420-pope-francis-angelus-may-24-2020-antoine-mekary-aleteia-am_5888.jpg
Antoine Mekary | ALETEIA

Tags:
coronavirusmascherinapapa francescoudienza
Top 10
See More