Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 22 Giugno |
Paolino di Nola
home iconSpiritualità
line break icon

Molti possono sedurci, ma solo uno può salvarci

Lindsay Henwood/Unsplash | CC0

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 01/09/20

L'autorità con cui Gesù parla non è la retorica emotiva che ammalia e poi delude, la sua parola è ciò che dà senso e completa i pezzi sconnessi di tutti i nostri ragionamenti.

In quel tempo, Gesù discese a Cafarnao, una città della Galilea, e il sabato ammaestrava la gente.
Rimanevano colpiti dal suo insegnamento, perché parlava con autorità.
Nella sinagoga c’era un uomo con un demonio immondo e cominciò a gridare forte:
«Basta! Che abbiamo a che fare con te, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? So bene chi sei: il Santo di Dio!».
Gesù gli intimò: «Taci, esci da costui!». E il demonio, gettatolo a terra in mezzo alla gente, uscì da lui, senza fargli alcun male.
Tutti furono presi da paura e si dicevano l’un l’altro: «Che parola è mai questa, che comanda con autorità e potenza agli spiriti immondi ed essi se ne vanno?».
E si diffondeva la fama di lui in tutta la regione. (Lc 4,31-37)
“Rimanevano colpiti dal suo insegnamento, perché parlava con autorità”. Ci sono due tipi di autorità: quella che è solo frutto della seduzione degli affabulatori, e poi quella alla maniera di Cristo. La prima forma di autorità ammalia, convince emotivamente, ma alla prova dei fatti cade, non regge. La gente del popolo ha tradotto una simile autorità in un detto: “tutto fumo e niente arrosto”. Tante volte nella vita abbiamo sperimentato simili messianismi. Abbiamo dato la patente di “salvatore” a persone o cose che alla prova dei fatti non ci hanno davvero salvato la vita. Relazioni malate, paranoie con la carriera, o con il proprio corpo, o con il denaro, o con quel gruppo esclusivo. Tutte forme seduttive che non reggono la prova dei fatti. La seconda forma di autorità è quella, invece, che a che fare con Cristo, ed è un’autorità che proprio alla prova dei fatti mostra la sua autorevolezza. Per questo il Vangelo prosegue con il racconto di un esorcismo operato da Gesù: “Nella sinagoga c’era un uomo con un demonio immondo e cominciò a gridare forte: «Basta! Che abbiamo a che fare con te, Gesù Nazareno? Sei venuto a rovinarci? So bene chi sei: il Santo di Dio!». Gesù gli intimò: «Taci, esci da costui!». E il demonio, gettatolo a terra in mezzo alla gente, uscì da lui, senza fargli alcun male”. Il cristianesimo mostra la sua forza soprattutto nella prova della vita, quando il male sembra avere la meglio e mostra la sua capacità di tenerci in ostaggio. Solo Gesù riesce a intimare a quel male di smettere di parlare, di decidere l’interpretazione delle cose, di spingere su vie mortifere. Solo Gesù può aggiungere quel pezzo che manca ai nostri ragionamenti, alla nostra vostra, alla nostra volontà. Ecco perché con Lui o senza di Lui tutto cambia. L’atteggiamento che ci rende discepoli nasce proprio dalla consapevolezza che molti possono sedurci ma solo uno può salvarci. E può farlo perché aggiunge a ognuno ciò che da solo non può darsi. «Che parola è mai questa, che comanda con autorità e potenza agli spiriti immondi ed essi se ne vanno?».
Tags:
vangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
San Giuseppe sparisce dai Vangeli. Don Fabio Rosini ci svela il &...
3
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
4
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Giovanni Marcotullio
«I rapporti prematrimoniali?» «Un vero peccato!» «Ma “mortale”?» ...
7
MORNING
Philip Kosloski
Preghiera mattutina per chiedere a Dio di benedire la nostra gior...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni