Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 05 Agosto |
Sant'Oswaldo di Northumbria
home iconSpiritualità
line break icon

3 cose da fare per effondere lo Spirito Santo nella propria parrocchia

family praying

Monkey Business Images | Shutterstock

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 01/09/20

Si inizia praticando il Ministero dell'intercessione in gruppo, per poi sperimentare quanto appreso e condividerlo con gli altri fedeli

Il ministero dell’intercessione nei gruppi ecclesiali è l’esercizio di quel particolare dono di preghiera concesso come carisma dal Signore – ridestato con una particolare effusione dello Spirito Santo – a quei fedeli che si rivolgono al suo Cuore misericordioso per le necessità spirituali e materiali dei singoli e dei gruppi, della Chiesa e del mondo.

Il Ministero dell’intercessione, scrive Don Marcello Stanzione nel suo libro “Come si fa la preghiera di intercessione” (Edizioni Segno), di per sé è aperto a tutti, supponendo che il Signore a tutti abbia dato nella Chiesa la grazia di una rinnovata preghiera.

Uno dei doni più belli, infatti, che egli ridesta in chiunque abbia ricevuto veramente l’effusione dello Spirito è una nuova potente preghiera. E, dentro la preghiera, c’è l’intercessione.

In alcuni, tuttavia, per un vero carisma donato dallo Spirito Santo, questo dono si manifesta in misura maggiore, a somiglianza di quello elargito al profeta Isaia, scelto “per placare l’ira prima che divampi,per ricondurre il cuore del padre verso il figlio e ristabilire le tribù di Giacobbe” (Sir 48,10).

L’effusione nello Spirito

Se in alcuni è più marcati, nessuno viene escluso da poter donare agli altri la grazia dell’“effusione nello Spirito”. Come il sale si deve sciogliere nell’acqua e come la luce si deve espandere nell’aria, così lo Spirito Santo rinnova sempre tutta la Chiesa.

Un ministero, esercitato dapprima nell’ambito più ristretto del gruppo, dovrà poi essere praticato con zelo e competenza nell’ampia Chiesa locale.

La “comunicazione” dello Spirito Santo

Sarà lo stesso Spirito Santo – che tu molto spesso invochi – a comunicarti luce, forza e coraggio man mano che avanzerai, con l’umiltà propria del Servo di Jahvè, in questo cammino ministeriale. Vedrai che il parroco non mancherà di dare fiducia alla tua preparazione e alla tua validità nel servizio pratico. Trasferisci, quindi, quello che hai imparato, nella tua parrocchia.

1) La preghiera dei fedeli

Potresti iniziare semplicemente contribuendo, in modo vivo e spontaneo, alla preghiera dei fedeli durante l’eucaristia domenicale della comunità.

2) L’ora di adorazione

Forse un secondo passo potrebbe essere il prendere l’iniziativa di sostenere, insieme ad alcuni altri fratelli e sorelle, un’ora di adorazione settimanale, intercedendo per le iniziative spirituali della parrocchia.

Così, con umiltà e a piccoli passi, opererai in maniera viva nella Chiesa. E sarai un po’ simile a Maria SS.ma, la Vergine del Cenacolo, Vergine silenziosa e potente.

3) Cellule viventi

Infine, guardati intorno. E fatti indicare, in preghiera, da Gesù quei fratelli e quelle sorelle che hanno ricevuto il tuo stesso dono. Mettetevi insieme! Intreccia cioè delle mini-alleanze così da far nascere ministeri spontanei.

Questi saranno cellule viventi di una Chiesa sempre più rinnovata. È lo Spirito che li sta suscitando, perché, tramite anche diversi ministeri o servizi laicali, la pienezza della vita divina circoli sempre meglio in tutte le membra del corpo mistico di Cristo.




Leggi anche:
Perché è più potente una preghiera di intercessione recitata di notte?


san michele e l'incenso

Leggi anche:
Avete mai sentito parlare dell’incensazione per intercessione di San Michele?


Saints of the Cristero War

Leggi anche:
5 sacerdoti martiri perfetti intercessori quando preghiamo per il sacerdozio

Tags:
intercessionepreghiera
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
DEVIL, 2020, ADVERTISING
Gelsomino Del Guercio
Il potere malefico degli angeli cattivi: fin dove può arrivare il...
4
BISHOP BARRON
Francisco Vêneto
Il vescovo Barron mette in guardia sull’ideologia del testo...
5
CARLO ACUTIS
Violeta Tejera
La prima vetrata che ritrae Carlo Acutis in jeans e scarpe da gin...
6
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
7
DOCTOR
Vanderlei de Lima
La sofferenza è una punizione di Dio?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni