Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 25 Luglio |
San Giacomo il Maggiore
home iconSpiritualità
line break icon

Sul tuo cammino iniziato col piede sbagliato c’è Gesù che ti aspetta

TRAIN

Di Soloviova Liudmyla|Shutterstock

don Luigi Maria Epicoco - pubblicato il 24/08/20

Oggi è la memoria liturgica di San Bartolomeo, il nostro protettore. Il discepolo che era diffidente e polemico, che partì col piede sbagliato e nell'incontro con Gesù divenne pieno di fede e coraggio. Perché il Cristianesimo è l'incontro con una Persona viva, non il frutto il lunghi discorsi.

In quel tempo Filippo incontrò Natanaèle e gli disse: «Abbiamo trovato colui del quale hanno scritto Mosè nella Legge e i Profeti, Gesù, figlio di Giuseppe di Nazaret».
Natanaèle esclamò: «Da Nazaret può mai venire qualcosa di buono?». Filippo gli rispose: «Vieni e vedi».
Gesù intanto, visto Natanaèle che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità».
Natanaèle gli domandò: «Come mi conosci?». Gli rispose Gesù: «Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto il fico».
Gli replicò Natanaèle: «Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d’Israele!».
Gli rispose Gesù: «Perché ti ho detto che ti avevo visto sotto il fico, credi? Vedrai cose maggiori di queste!».
Poi gli disse: «In verità, in verità vi dico: vedrete il cielo aperto e gli angeli di Dio salire e scendere sul Figlio dell’uomo». (Gv 1, 45-51)
Il cristianesimo, fin dall’inizio, assomiglia a un passa parola fatto tra amici. È la contaminazione per relazione l’argomento più efficace dell’evangelizzazione. Non è la propaganda la cosa che funziona di più, ma la credibilità degli amici: “Filippo incontrò Natanaèle e gli disse: «Abbiamo trovato colui del quale hanno scritto Mosè nella Legge e i Profeti, Gesù, figlio di Giuseppe di Nazaret». Natanaèle esclamò: «Da Nazaret può mai venire qualcosa di buono?». Filippo gli rispose: «Vieni e vedi»”. La festa di San Bartolomeo (Natanaèle) ci fa ascoltare questo brano del vangelo tutto speciale. In un solo annuncio troviamo non solo le resistenze dei pregiudizi di Natanaèle ma anche l’unica risposta plausibile a ogni critica: “Vieni e vedi”. Infatti il cristianesimo è un’esperienza, e se lo si vuole scartare o prendere sul serio non lo si potrà fare a tavolino, o semplicemente in lunghissimi discorsi, ma solo mettendosi in gioco nell’esperienza. Natanaèle è diffidente ma si mette in gioco seguendo Filippo. “Gesù intanto, visto Natanaèle che gli veniva incontro, disse di lui: «Ecco davvero un Israelita in cui non c’è falsità». Natanaèle gli domandò: «Come mi conosci?». Gli rispose Gesù: «Prima che Filippo ti chiamasse, io ti ho visto quando eri sotto il fico». Gli replicò Natanaèle: «Rabbì, tu sei il Figlio di Dio, tu sei il re d’Israele!»”. Gesù smonta subito il pregiudizio di Natanaele che così passa dalla diffidenza alla professione di fede, diventando di fatto il protettore di tutti quelli che iniziano con il piede sbagliato e finiscono con il piede giusto. La storia della Chiesa è piena di santi che avevano un atteggiamento polemico nei confronti di Cristo o della Chiesa, ma hanno avuto l’umiltà di mettersi in gioco, e Gesù ha tirato fuori da loro capolavori immensi. Non avere paura, allora, se sei polemico, c’è speranza anche per te. E non rispondete con durezza ai polemici, Gesù ricambia la polemica con un gesto di tenerezza, e d’un tratto le cose si capovolgono.
Giovanni 1,45-51
#dalvangelodioggi
Tags:
vangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Theresa Aleteia Noble
I consigli di 10 sacerdoti per una confessione migliore
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
Catholic Link
Una guida per l’esame di coscienza da ripassare prima di og...
5
Gelsomino Del Guercio
Cesare Cremonini indica al cardinale Zuppi “la strada per i...
6
José Miguel Carrera
La lettera di un giovane ex-protestante convertitosi al cattolice...
7
PILGRIMAGE,ROME
Giovanni Marcotullio
Lo stato della questione sulla Messa in “rito antico”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni