Aleteia
mercoledì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
News

Le scuole francescane preservano la presenza dei cristiani in Terra Santa

FRIAR BASKETBALL

Thomas COEX I AFP

Un frate francescano gioca a pallacanestro con bambini palestinesi della Terra Sancta School di Gerusalemme.

Aleteia - pubblicato il 23/08/20

Pioniere della rinascita culturale araba in Terra Santa, sono la speranza delle famiglie cristiane per non abbandonare i Luoghi Santi. Ma oggi hanno bisogno di aiuto.

Le Scuole della Custodia di Terra Santa sono tra le migliori istituzioni educative del territorio, anche grazie al loro impegno nell’aiutare gli studenti delle classi sociali più deboli. Scuole che incoraggiano le nuove generazioni di cristiani a rimanere in Terra Santa.

Tra gli obiettivi dei francescani di Terra Santa c’è lo sviluppo del livello educativo della comunità locale, portato avanti attraverso le 15 scuole della Custodia sparse su un territorio molto ampio.

Sono più di undicimila gli studenti che le frequentano e 1100 gli insegnanti di tutte le religioni che lavorano al loro interno.

“C’è una bella convivenza e un bel  dialogo ecumenico nelle nostre scuole. Viviamo questa convivenza praticamente ogni giorno”, spiega il sacerdote francescano Ibrahim Faltas, Direttore delle Terra Sancta Schools.

La nascita delle scuole francescane in Terra Santa risale al XVI secolo. La Terra Santa School di Betlemme è la più antica dell’intero Medio Oriente, ed è stata fondata nel 1598. Queste scuole cercano di fornire istruzione a persone di diversa estrazione sociale ed economica.

“Come scuole francescane ci sforziamo di aiutare i poveri. Le nostre scuole sono considerate “popolari”, sottolinea frate Abdel Nasih Fahim, segretario Generale delle scuole cristiane.

Le Terra Sancta Schools coprono l’intero percorso scolastico, dalla scuola materna alla scuola superiore. La maggior parte degli studenti prosegue poi la propria carriera scolastica all’università.

Spesso abbiamo studenti che entrano all’età di tre anni e poi li seguiamo fino al termine degli studi universitari. Offriamo anche molte borse di studio”, aggiunge padre Ibrahim Faltas.

I diplomati delle Terra Sancta Schools possono essere considerati pionieri della rinascita culturale araba in Terra Santa, ed eccellono in tutti i settori del mondo del lavoro ai quali accedono.

Il Ministero dell’Istruzione considera queste scuole, dotate delle più moderne attrezzature tecnologiche, tra le migliori del paese per la loro eccellenza a livello educativo.

“Questo è lo spirito delle scuole francescane in Terra Santa. Le nostre scuole si distinguono in ogni campo e tutti desiderano studiare da noi”, dice padre Faltas.

I frati francescani sono coinvolti anche nell’educazione musicale attraverso l’Istituto Magnificat.

La pandemia di Coronavirus non è riuscita a fermare l’attività educativa francescana. Attraverso l’apprendimento a distanza, gli insegnanti sono stati in grado di rimuovere le barriere della paura e attraverso la loro competenza  hanno continuato a fare lezioni con gli studenti, ottenendo risultati davvero soddisfacenti.




Leggi anche:
Domenica 13 settembre, colletta speciale per la Terra Santa (VIDEO)

Le scuole francescane sono sorgenti di conoscenza, di successo nel mondo del lavoro, ma anche centri di fede. E soprattutto con il loro lavoro rafforzano la presenza delle future generazioni delle pietre vive in Terra Santa.

“L’istruzione che noi francescani garantiamo alla comunità locale è il principale incentivo per i cristiani a rimanere in Terra Santa”, aggiunge padre Faltas.

Senza sostegno, l’attività di queste scuole e la presenza dei cristiani in Terra Santa potrebbero convertirsi in vittime collaterali del coronavirus. Quest’anno, la tradizionale colletta del Venerdì Santo è stata sospesa in pieno lockdown e i pellegrini sono assenti. Per questo papa Francesco ha accolto la richiesta di spostare al 13 settembre questo gesto di condivisione che riguarda tutta la Chiesa.




Leggi anche:
I santuari di Terra Santa, senza pellegrini, hanno bisogno di aiuto

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
custodia di terra santaeducazione
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Catholic Link
7 armi spirituali che ci offrono i santi per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni