Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 05 Agosto |
San Giovanni-Maria Vianney
home iconStile di vita
line break icon

Seconda ondata di coronavirus? Liberatevi

ROZBITEK

Viacheslav Lopatin | Shutterstock

Luisa Restrepo - pubblicato il 20/08/20

Scoprite la consolazione più grande quando alla fine avrete riconosciuto la vostra fragilità

Quest’anno singolare ci ha permesso finalmente di renderci conto del fatto che la nostra vita è del tutto vulnerabile. Credo che se c’è una cosa che avevamo dimenticato e ora dobbiamo ricordare per forza è la nostra fragilità.

Per molto tempo abbiamo voluto nascondere questa realtà. Ci siamo sforzati moltissimo di ottenere dei risultati, di raggiungere delle mete, di essere invincibili. Siamo diventati sempre più competitivi.

Quelli che ora si lamentano di non poter abbracciare gli altri forse fino a ieri hanno approfittato della vicinanza per trarre il massimo profitto da un collega o un amico.

Era una bugia

Ci eravamo abituati a un mondo pieno di potere, sicuro della sua scienza e della sua tecnologia, orgoglioso di aver vinto le difficoltà che terrorizzavano i nostri antenati.

Por lassedesignen/Shutterstock

Pensare che in pieno XXI secolo dobbiamo aspettarci un miracolo, temendo che il messaggero della morte entri nelle nostre case e ci privi di una persona amata, era qualcosa che era del tutto fuori dai nostri calcoli.

Pensavamo di essere invincibili. Credevamo che la nostra vita sarebbe durata almeno 80 anni. E oggi abbiamo scoperto che non possiamo essere sicuri neanche del fatto che ci sia un domani.

Credevamo che le persone ci appartenessero, che dovessimo possederle, nel migliore dei casi per renderle felici, e ora ci rendiamo conto che possiamo esserne privati in qualsiasi momento.

Siamo esposti sempre più consapevolmente al fatto che tra qualche mese potremmo ritrovarci nella stessa situazione, forse con un virus ancor più letale.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
coronavirus
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
DEVIL, 2020, ADVERTISING
Gelsomino Del Guercio
Il potere malefico degli angeli cattivi: fin dove può arrivare il...
4
BISHOP BARRON
Francisco Vêneto
Il vescovo Barron mette in guardia sull’ideologia del testo...
5
CARLO ACUTIS
Violeta Tejera
La prima vetrata che ritrae Carlo Acutis in jeans e scarpe da gin...
6
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
7
DOCTOR
Vanderlei de Lima
La sofferenza è una punizione di Dio?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni