Aleteia logoAleteia logoAleteia
mercoledì 17 Aprile |
Aleteia logo
Chiesa
separateurCreated with Sketch.

Papa Francesco: liberiamo la Madonna da “inchini” ed eventi mafiosi

WEB3;POPE;FRANCIS;MASS;VATICAN;KS01

HANDOUT/AFP/East News

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 19/08/20

Duro monito del Papa sul settimanale "Maria con te", con riferimento alla pratica dei saluti davanti alle case dei boss durante le processioni

«Ho appreso con piacere che codesta Pontificia Accademia ha promosso un Convegno per dare inizio ufficialmente… al Dipartimento di analisi e di studio dei fenomeni criminali e mafiosi, per liberare la figura della Madonna dall’influsso delle organizzazioni malavitose… Desidero esprimere il mio apprezzamento per l’importante iniziativa».

Questi i passaggi più intensi della lettera che papa Francesco il 15 agosto scorso, giorno dell’Assunta, ha inviato a Padre Stefano Cecchin, Presidente della Pontificia Accademia Mariana Internazionale, e ai partecipanti alla giornata di studio con cui si è istituita una task-force tra ecclesiastici, esponenti delle Forze dell’ordine, esperti antiracket e antiusura, procuratori in prima linea contro Cosa nostra, ‘ndrangheta, camorra e sacra corona.

Il saluto davanti alle case dei boss

La missiva viene riportata sul numero di Maria con te, il settimanale mariano della San Paolo, in edicola da domani, 20 agosto,che dedica un ampio servizio a questa iniziativa che si propone di interrompere per sempre “inchini” delle statue davanti alle case dei boss e altre oscure influenze malavitose sugli eventi religiosi e sui luoghi dedicati alla Madonna.

Affruntata di Roccella Ionica
© Flickr/Fiore Silvestro Barbato/Creative Commons
Affruntata di Roccella: la processione con la Madonna, in passato al centro di polemiche per gli "inchini" davanti alle case dei boss.

“Spiritualità deviata”

«La nostra azione», spiega padre Cecchin, «si collega idealmente all’anatema di Giovanni Paolo II ad Agrigento nel 1993 e a quello di papa Francesco a Cassano allo Ionio nel 2014». L’impegno del nuovo Dipartimento di analisi e di studio dei fenomeni criminali e mafiosi è combattere la «spiritualità deviata» ravvisabile, ad esempio, negli ignobili inchini delle effigi della Vergine davanti alle dimore dei capiclan.

Liberare la devozione mariana da condizionamenti mafiosi

«La devozione mariana è un patrimonio religioso-culturale da salvaguardare nella sua originaria purezza, liberandolo da sovrastrutture, poteri o condizionamenti che non rispondono ai criteri evangelici di giustizia, libertà, onestà e solidarietà», ha puntualizzato Francesco nella lettera, plaudendo all’iniziativa della Pontificia Accademia Mariana Internazionale.




Leggi anche:
L’arciprete ci ricasca: altro inchino davanti alla casa di un boss mafioso


ROSARIO LIVATINO

Leggi anche:
Guarigioni e fatti straordinari attribuiti al “giudice ragazzino” ucciso dalla Mafia




Leggi anche:
Don Giacomo Panizza, il prete che ha sfidato la ‘ndrangheta




Leggi anche:
Il 20% dei beni confiscati alle Mafie è gestito dalla Chiesa italiana




Leggi anche:
Quando Francesco chiese a don Ciotti “appunti sulla mafia”

Tags:
mafiapapa francesco
Top 10
See More