Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 05 Agosto |
Sant'Oswaldo di Northumbria
home iconApprofondimenti
line break icon

“La terza vittima”. Perché si dimentica la figura dell’uomo quando si parla di aborto?

FATHER

BlueSkyImage - Shutterstock

<b>7. Tómate un tiempo</b><p> Aunque la baja por paternidad pagada es una rareza, intenta ingeniártelas para tener unos días libres cuando nazca el bebé. <p> Si no es posible, intenta volver a casa del trabajo un poco antes durante las primeras semanas y dedica tus fines de semana a tu esposa y al bebé.

Catholic Link - pubblicato il 13/08/20

di Carlos G. Romero S (40 Giorni per la Vita Colombia)

Esistono due domande molto profonde che vale la pena di non dimenticare e che possono essere formulate in vari modi: le donne vogliono davvero essere lasciate sole nella decisione di abortire? Le donne sono state sole quando hanno preso la decisione di abortire?

In base alle ricerche del sociologo T.W. Strahan, l’80% delle donne che hanno abortito in realtà voleva il bambino e dice che avrebbe portato a termine la gravidanza se il compagno le avesse incoraggiate a farlo.

Nel Journal of Pregnancy del 2010, P.K. Coleman ha sottolineato che il 64% degli uomini e delle donne coinvolti nell’aborto ha dichiarato di non averlo voluto davvero, ma di essere stato spinto a realizzarlo. Il 47,8% delle donne ha affermato di esservi stato indotto da persone diverse dal partner.

Chi induce una donna a practicarsi un aborto?

Antoine Mekary | ALETEIA

Chi può indurre una donna a prendere questa decisione in modo diretto o indiretto? La risposta è estremamente varia, spaziando da amici, compagni, genitori e professori a consulenti e datori di lavoro…

Il contesto sociale mostrato dalla televisione, dal cinema e dalla pubblicità presenta i piaceri della vita escludendo radicalmente qualsiasi impegno relativo a una figura materna o paterna e che possa anche solo insinuare il concetto di famiglia.


WOMAN, ABORTION, PILL

Leggi anche:
RU486: l’ultimo no (di una lunga serie) alla vita che nasce.

La gravidanza viene collegata inconsciamente a concetti come minaccia, disagio, incidente, situazione inconcepibile, ecc.. Cosa significa tutto questo? La conseguenza finale, una volta messe da parte tutte le questioni ideologiche e giuridiche, è l’estirpazione di un essere che non riceve neanche l’opportunità di nascere (o si dovrebbe dire un embrione?)

Si evita di catalogarlo come un essere umano

FATHER BABY HAND
Rita E | Pixabay

Viene definito in vari modi, ma si evita di chiamarlo essere umano. Se ne parla come di una “cosa”, che, se lasciata andare avanti, potrebbe diventare… un essere umano! Come se fosse una vera minaccia.

Tutte le argomentazioni influiscono sulla psiche dei futuri genitori, e senza saperlo quel piccolo essere inizia, dal rifugio più perfetto della natura che è il grembo, a combattere una battaglia che non avrebbe mai immaginato, visto che viene considerato “un problema da risolvere”.

Questa risulta essere un’istigazione all’aborto con tutto il profondo significato che implica il verbo istigare (influire su una persona perché realizzi un atto o pensi nel modo che si desidera, soprattutto se è per farle fare qualcosa di negativo o pregiudizievole).

  • 1
  • 2
Tags:
abortouomo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
2
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
3
DEVIL, 2020, ADVERTISING
Gelsomino Del Guercio
Il potere malefico degli angeli cattivi: fin dove può arrivare il...
4
BISHOP BARRON
Francisco Vêneto
Il vescovo Barron mette in guardia sull’ideologia del testo...
5
CARLO ACUTIS
Violeta Tejera
La prima vetrata che ritrae Carlo Acutis in jeans e scarpe da gin...
6
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
7
DOCTOR
Vanderlei de Lima
La sofferenza è una punizione di Dio?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni