Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 13 Giugno |
Sant'Antonio da Padova
home iconFor Her
line break icon

Sconfiggere il diavolo con una tazzina di caffé

WOMAN, SMILE, COFFEE

bokan | Shutterstock

Matrimonio cristiano - pubblicato il 12/08/20

Distrarre dal vero obiettivo è la strategia preferita dal demonio. La nostra prima mossa vincente è la preghiera e la seconda? Piccoli gesti di tenerezza quotidiana.

Di Giorgio e Valentina Guizzi

Vi riportiamo il Vangelo di sabato scorso :

In quel tempo, si avvicinò a Gesù un uomo che gli si gettò in ginocchio e disse: «Signore, abbi pietà di mio figlio! È epilettico e soffre molto; cade spesso nel fuoco e sovente nell’acqua. L’ho portato dai tuoi discepoli, ma non sono riusciti a guarirlo».
E Gesù rispose: «O generazione incredula e perversa! Fino a quando sarò con voi? Fino a quando dovrò sopportarvi? Portatelo qui da me». Gesù lo minacciò e il demonio uscì da lui, e da quel momento il ragazzo fu guarito.
Allora i discepoli si avvicinarono a Gesù, in disparte, e gli chiesero: «Perché noi non siamo riusciti a scacciarlo?». Ed egli rispose loro: «Per la vostra poca fede. In verità io vi dico: se avrete fede pari a un granello di senape, direte a questo monte: “Spòstati da qui a là”, ed esso si sposterà, e nulla vi sarà impossibile».

Questo brano mi ha ricordato un episodio della mia adolescenza…. ma ve lo racconterò dopo. Intanto questo brano smaschera chi dice che il Demonio non esiste: il papà del ragazzo parla di epilessia perché apparentemente sembrava quello, ma Gesù non si lascia ingannare dalle apparenze del demonio dimostrando che era una possessione diabolica. E qua abbiamo già un primo insegnamento per noi sposi. Cioé? Chiamare subito un esorcista? No, tranquilli.

Molte volte il demonio ci tormenta con mille sotterfugi (quando non siamo noi stessi a tirarci la zappa sui piedi). Per esempio: continue liti ed incomprensioni, lavoro che ruba troppo tempo a noi due, mal di testa inaspettati, stati d’ansia senza ragione, permalosità tra noi, orgoglio e vanagloria che riaffiorano, ecc. Attenzione, non telefonate subito all’esorcista, perché la tattica del Diavolo è quella di ingannare e distrarre.

Vediamo solo alcuni esempi :

Se tu sei tutto impegnato a 360° nel lavoro non ti accorgi che il tuo coniuge ti sta chiedendo attenzione e soprattutto non hai tempo per pregare, scopo raggiunto. Se sei tutto intento col tuo mal di testa (o altro) cercando quale farmaco ti possa aiutare, non riuscirai a donarti nel matrimonio e ti sarà quasi impossibile pregare, scopo raggiunto. Se sei concentrato nelle dinamiche psicologiche tra moglie e marito, penserai che l’unico rimedio sia umano e la preghiera ti sembrerà inutile. E così via con gli esempi; insomma distrarre dal vero obiettivo (cioè la santità nel matrimonio) è una strategia tra le preferite dal demonio.

Quindi bisogna stare attenti per non cadere nella trappola diabolica. Come? Attraverso la preghiera costante e perseverante di TUTTI i giorni, e poi sviluppando tutti quei gesti di tenerezza verso l’altro sforzandoci di renderlo/la felice anche oggi. Per oggi potremmo cominciare col porgere un caffé al nostro sposo/a con uno sguardo lieto e tenero, con una carezza che esprima il desiderio di regalare un attimo di Paradiso attraverso una tazzina di caffé.

Ah, dimenticavo l’episodio giovanile. Quando ho letto e meditato quella parte del brano in cui Gesù parla di spostare le montagne (tema dell’articolo di martedì prossimo) mi son messo alla prova ed ho pensato: non avrò ancora una fede così grande da spostare una montagna però un cucchiaino. E fu così che tentai per giorni e giorni di spostare almeno il cucchiaino del caffè da almeno due metri di distanza. Secondo voi ce l’ho fatta ? Valentina dice di no.

Cari sposi, fate attenzione alle distrazioni del demonio, è un furbetto ! La famiglia gli ricorda Dio e quindi la vuole distruggere o almeno depotenziare. Coraggio, che Dio fa il tifo per noi sposi!

Tags:
diavolomatrimonio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
2
Gelsomino Del Guercio
Strano cerchio bianco sulla testa del Papa. Il video diventa vira...
3
Landen Hoffman
Sarah Robsdotter
“Gli angeli mi hanno preso e Gesù mi vuole bene”: un bimbo di 5 a...
4
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
5
MOTHER AND LITTLE DAUGHTER,
Silvia Lucchetti
Lui si suicida dopo aver ucciso le figlie: Giulia torna a vivere ...
6
Claudio De Castro
Sono andato a Messa distratto, e Gesù mi ha dato una grande lezio...
7
Lucía Chamat
La curiosa fotografia di “Gesù” che sta commuovendo la Colombia
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni