Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 28 Novembre |
Santa Caterina Labouré
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Sci, messali, vinili… in mostra centinaia di oggetti di Karol Wojtyła

fot. Łukasz Kaczyński

Łukasz Kaczyński - pubblicato il 03/08/20

Per il centenario dalla nascita di Giovanni Paolo II, il museo dell’arcidiocesi di Cracovia ha raccolto alcuni degli effetti personali di Karol Wojtyła. Un modo per entrare nella quotidianità di questo grande santo.

Inaugurata nell’anniversario della morte del papa polacco, il 2 aprile, la mostra Pastore proposta dal museo dell’arcidiocesi di Cracovia presenta per la prima volta centinaia di effetti personali di Karol Wojtyła, il futuro papa Giovanni Paolo II. Alcune centinaia di oggetti risalenti alla sua vita di prete, vescovo, arcivescovo e poi cardinale.

Se tutti questi oggetti raccolti costituiscono un affresco commovente e appassionante della vita del grande santo, la sua presenza è quasi palpabile. Infatti gli oggetti si trovano semplicemente… a casa sua, nello studiolo situato in via Kanonicza 19, nel cuore della città vecchia, dove da prete era stato dal 1951 al 1958. È pure qui che ha scritto, tra l’altro, la sua tesi di abilitazione e i primi libri. È qui che aveva l’abitudine di ricevere gli amici e gli studenti di cui era cappellano.

Tra i suoi oggetti personali si trova un grammofono per i dischi in vinile, una scrivania con il top in marmo (più tardi avrebbe raccontato che, lavorandoci per ore, glie ne dolevano i gomiti), dei cappelli, una valigetta da viaggio, degli sci, una macchina da scrivere… Ci sono anche degli appunti personali scritti a mano in margine al suo messale, nonché numerosi altri testi.

L’angolo della preghiera di Giovanni Paolo II

Un inginocchiatoio, un tavolino e una sedia… ecco l’angolo della preghiera di Karol Wojtyła. Questi tre mobili mostrano che il futuro papa Giovanni Paolo II lavorava pregando e pregava lavorando. L’uomo di cui si diceva che fosse “un blocco di preghiera” è vissuto tutta la vita immerso in Dio, in ogni istante del suo quotidiano.

Scoprite in immagini gli effetti personali del futuro san Giovanni Paolo II:

La mostra resterà allestita fino al 26 dicembre 2020

[traduzione dal francese a cura di Giovanni Marcotullio]

Tags:
san giovanni paolo ii
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni