Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!
Aleteia

Perché Santa Gertrude è la patrona dei gatti?

SAINT Gertrude de Nivelles
Condividi

Santa Gertrude di Nivelles è nota per la sua intercessione contro i topi durante la peste

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

Santa Gertrude di Nivelles è nota come la santa patrona dei gatti, e ha ricevuto questo titolo non perché amasse questi animali, ma per la sua abilità a cacciare i topi.

Santa Gertrude era una monaca benedettina del VII secolo nota per la sua profonda pietà. Fondò un monastero in Belgio e morì a 31 anni.

Non esistono storie affidabili che la colleghino ai gatti o anche ai topi durante la sua vita, ma nel Medioevo divenne la santa preferita da invocare contro topi e ratti.

La Catholic Encyclopedia spiega: “È anche la patrona dei viaggiatori, e viene invocata contro la febbre, i ratti e i topi, soprattutto quelli di campagna”.

In una rivista artistica dell’inizio del XX secolo, si spiega poi che è spesso rappresentata con dei topi intorno a sé.

In uno splendido arazzo presso la St. Mary’s Hall di Coventry è rappresentata vestita come una monaca, con un topo su ogni spalla e uno che fluttua o vola sopra la sua testa. I sostenitori della pietà medivale sostengono che quelle figure siano allegoriche, ma è certo che fino a pochi anni fa, anche se la pratica è stata poi eliminata, i custodi della chiesa di Santa Gertrude di Nivelles vendevano acqua che garantiva di preservare un edificio dall’invasione dei topi.

Tenendo questo a mente, negli ultimi anni Santa Gertrude è stata associata ai gatti, noti per la loro capacità di ridurre la presenza di topi e ratti in una zona. È quindi comune vedere immagini e icone religiose di Santa Gertrude con dei gatti.

7 citazioni bibliche sulla cura degli animali:

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni