Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 15 Maggio |
Sant'Isidoro
home iconNews
line break icon

La Scuola a settembre? Cambierà così

money.it

Lucandrea Massaro - pubblicato il 29/07/20

Ecco i punti salienti, per ora, circa la ripresa autunnale delle lezioni, cercando di evitare nuovi focolai

Durante l’informativa alla Camera fatta ieri dalla ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina, la titolare del dicastero della scuola ha riferito che “A settembre la scuola riparte. Voglio dirlo in quest’Aula e ribadirlo con chiarezza per arrivare a tutte quelle famiglie che ci stanno ascoltando e che spesso sono travolte da toni allarmistici e apocalittici” (SkyTg24). La ministra ha rassicurato che la didattica proseguirà dunque prevalentemente in presenza e che il Ministero sta facendo tutto per garantire che l’emergenza Covid non faccia trovare le classi impreparate. Per questo il Comitato Tecnico Scientifico (CTS) e gli uffici di Viale Trastevere stanno decidendo circa le nuove norme da applicare alla scuola, e stanno ascoltando le richieste dei presidi delle scuole della penisola. Ecco le novità essenziali:

IL PERSONALE

Per evitare gli assembramenti è molto probabile che i presidi saranno costretti a dividere le classi, serviranno dunque più docenti e più personale. La ministra Azzolina ha assicurato: “Abbiamo bandito 78mila posti per assumere nuovi insegnanti. Li espleteremo al più presto per riattivare una macchina concorsuale ferma da troppo tempo, con grave danno per la scuola, che senza concorsi non ha tutti gli insegnanti di cui ha bisogno”, tuttavia secondo le stime, servono altri 85 mila insegnanti e 21 mila collaboratori. Per questo il ministero sta preparando un’ordinanza sull’organico aggiuntivo che sarà dato alle scuole. I fondi saranno dati agli uffici scolastici regionali, che poi li distribuiranno alle scuole in base alle richieste. Il tema del momento però è la fornitura di banchi monoposto: i presidi ne hanno chiesti 2,4 milioni, venerdì va chiusa la gara. Una corsa contro il tempo (Corsera)

SCHOOL
Shutterstock | MikeDotta

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
coronavirusscuola
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
Padre Henry Vargas Holguín
Quali peccati un sacerdote “comune” non può perdonare?
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni