Aleteia
domenica 25 Ottobre |
Sant'Antonio Maria Claret
Chiesa

Chi è questa santa con la barba sulla croce?

LIBERATA

Gugganij-CC-BY-SA-3.0

Maria Paola Daud - pubblicato il 24/07/20

Vi parliamo della leggenda della Santa Liberata o Wilgefortis, il cui culto era molto diffuso in diversi Paesi europei

Chi si è mai imbattuto nell’immagine di una santa crocifissa e barbuta, è rimasto sicuramente senza parole e si è posto molte domande: hanno vestito Gesù da donna? Perché questa santa ha la barba? È esistita davvero?

Stiamo parlando di Santa Liberata o Wilgefortis, vergine e martire dell’VIII secolo, il cui culto si è diffuso nel XV per via di varie leggende sorte intorno alla vita di Wilgefortis, la vergine forte (significato del suo nome in latino).

Secondo la leggenda, Liberata era una splendida principessa, figlia di un re pagano del Portogallo. Il re le assegnò come sposo un principe pagano, non sapendo che sua figlia si era convertita al cristianesimo e aveva offerto la sua verginità al Signore. La santa rimase salda nella sua volontà di mantenere il voto di castità, e implorò il Signore di trasfigurare il suo aspetto facendola diventare brutta.

Dio rispose alla sua preghiera facendole crescere una folta barba sul volto la notte prima delle nozze. Vedendo ciò che era accaduto, il promesso sposo rimase inorridito e fuggì. Fu così che il re suo padre, accecato dall’ira, la fece crocifiggere.

Sembra che in realtà la santa fosse anoressica, disturbo piuttosto comune tra le giovani nel Medioevo. Con l’anoressia si manifesta in alcuni casi la tricosi, fenomeno di crescita anormale dei peli nelle donne, provocata da squilibri ormonali.

Un’altra ipotesi si baserebbe su un malinteso di fine Medioevo, quando nei crocifissi giunti dal Medio Oriente la figura de Cristo era vestita, anziché con la tunica tradizionale tipica dell’iconografia europea, con un’altra veste molto più lunga, che arrivava fino alle caviglie. Si è pensato che si trattasse della figura femminile di una santa e si è dedotta la ragione della barba.

Ad ogni modo, il culto a Santa Liberata è molto popolare in vari Paesi. La santa si festeggia il 20 luglio, ed è patrona delle donne con un matrimonio infelice.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
fedez don alberto ravagnani
Gelsomino Del Guercio
Fedez e don Alberto Ravagnani: confronto su s...
Padre Fortea exorcista
Francisco Vêneto
Il demonio e le chiese date alle fiamme: per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni