Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 13 Maggio |
San Pancrazio
home iconStorie
line break icon

Un assassino in vista dell’esecuzione: “Tra 5 ore vedrò Gesù”

JACQUES FESCH

amisdejacquesfesch.fr

Luisa Restrepo - pubblicato il 23/07/20

La storia straordinaria di Jacques Fesch dimostra che NESSUNO può sentirsi escluso dall'amore di Dio

Questa è la storia di Jacques Fesch, un ragazzo di 27 anni che è stato giustiziato il 1° ottobre 1957.

Il 25 febbraio 1954, un elegante giovane biondo alto 1,92 m varca la soglia di una sede bancaria a due passi dalla Borsa di Parigi.

Armato di una 6,35 mm, fa segno al direttore di consegnargli il contenuto della cassa. Segue una colluttazione.

Jacques colpisce l’uomo, spara un colpo che rompe la vetrata e scompare. Si nasconde in un palazzo, ma quando scende trova i suoi inseguitori, ai quali si è unita la Polizia.

Si lancia in strada dopo aver sparato un colpo mortale. L’agente Vergne, un giovane padre rimasto da poco vedovo, muore.

Jacques Fresch viene finalmente neutralizzato. Ha fatto tutto per comprarsi una barca per attraversare l’Atlantico. Suo padre, un uomo benestante, non aveva voluto aiutarlo.

Lui, lontano da Dio, non aveva avuto un’idea migliore che rubare in una banca. Anni prima si era sposato civilmente e aveva una figlia di tre anni. In quel momento aveva abbandonato sia la moglie che la bambina.

Arrestato per l’omicidio del poliziotto, ha trascorso tre anni in prigione prima di essere giustiziato.

La sua vita è raccontata nel libro Fra cinque ore vedrò Gesù, la cui prima parte illustra la biografia di Jacques, raccogliendo testimonianze e documenti d’archivio che descrivono la sua vita prima del carcere, quella di un giovane instabile e dai sogni spezzati.

Si descrive poi il suo passaggio per la prigione, in cui ha conosciuto Dio grazie all’aiuto di un cappellano, il domenicano Jean Devoyod, di fratel Thomas, un amico di sua moglie, e del suo avvocato Paul Baudet.

  • 1
  • 2
Tags:
conversioneomicidio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle parrocchie
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
7
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni