Aleteia
domenica 25 Ottobre |
Sant'Antonio Maria Claret
Storie

Scala il muro dell'ospedale per vedere la madre morire di Covid-19

PALESTINA

Twitter | @mhdksafa (Fair use)

Jesús V. Picón - pubblicato il 21/07/20

Un giovane palestinese il cui gesto riempie tutti gli occhi di lacrime e fa venire voglia di pregare con lui

Il coronavirus sta offrendo storie toccanti, che lacerano il cuore. Questo virus sta cambiando il mondo e i rapporti umani, non permettendoci di congedarci dai nostri cari come vorremmo quando muoiono.

Non possiamo stare vicino ai malati, non possiamo avere contatti fisici per accompagnarli nella loro agonia e nel dolore. Il giovane palestinese della fotografia, Jihad Al-Suwaiti, ha dimostrato che l’amore per la madre è così speciale e potente che non gli è importata l’altezza della stanza in cui era confinata.

Il giovane ha scalato la parete dell’ospedale per accompagnarla tutte le sere; si sedeva lì e la guardava. Cosa le diceva da fuori la finestra? Lo sanno solo lui e Dio. Veder morire la propria madre è vedere come si spegne lentamente una candela, come si consuma la sua luce.

Ho sempre detto che se venisse a mancare mia madre impazzirei, e il mio dolore sarebbe immenso. Tutti i giorni, quando parlo con mia madre, mi dice di essere forte e di prepararmi, che ho una missione da compiere qui, perché le dico che andrei con lei. Prego il cielo che mi dia la forza quando arriverà quel momento.

Mi ha commosso questo giovane palestinese, Jihad Al-Suwaiti. Forse non avrei fatto lo stesso, salendo sulla finestra. Il solo fatto di poter accarezzare e baciare da una finestra la propria madre fa riflettere.

Quanti di noi hanno padre e madre e sono impazienti con loro, rispondono male, tardano a vederli, abbracciarli e baciarli!

Quanto è grande il dolore di questo giovane che poteva accarezzare solo il vetro freddo della finestra! Quanto era grande il dolore della madre nella sua agonia, senza sapere che il figlio la guardava e la accompagnava da fuori la finestra della sua stanza!

Mi si riempiono gli occhi di lacrime. Oggi mia madre vive lontano, in un’altra città, con mio papà. Forse sono un po’ imprudente, ma infrangerò l’isolamento e li cercherò oggi stesso; proverò ad andare a inginocchiarmi davanti a loro e a baciare le loro mani, rispettando tutte le precauzioni per non metterli in pericolo. E se non sarà possibile cercherò di chiamarli, o di vederli in qualche modo.

Non voglio dover aspettare che il vetro di una finestra mi separerà da mia madre e da mio padre, perché Dio perdona sempre, ma il Covid-19 non perdona, né ha misericordia.

Con informazioni di OK Diario. Storia e racconti ispirati all’account Twitter di @mhdksafa Mohamad Safa CEO. Diplomatico. Rappresentante permanente presso le Nazioni Unite. Attivista per i diritti umani.

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
coronavirusgiovanimadrepalestina
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
fedez don alberto ravagnani
Gelsomino Del Guercio
Fedez e don Alberto Ravagnani: confronto su s...
Padre Fortea exorcista
Francisco Vêneto
Il demonio e le chiese date alle fiamme: per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni