Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 01 Agosto |
Sant'Alfonso Maria de' Liguori
home iconNews
line break icon

Se bruciano una Cattedrale è perché tu esisti Signore

Hans Lucas via AFP

Don Antonello Iapicca - pubblicato il 18/07/20 - aggiornato il 18/07/20

Nantes, incendiata la cattedrale gotica, distrutto l'organo

Se bruciano una Cattedrale è perché tu esisti Signore, e vorrebbero che non esistessi. Se bruciano una Cattedrale è un onore che ci fa assomigliare a Cristo crocifisso. Se bruciano una Cattedrale è il segno che, nonostante la nostra debolezza, la Chiesa è ancora l’unico segno di contraddizione in un mondo uniformato dal pensiero unico satanico.

Se bruciano di nuovo una Cattedrale significa che non si è esaurita la missione della Chiesa, anzi, è più urgente, attuale e reale che mai. Se bruciano ancora una Cattedrale è segno che c’è ancora speranza per ogni uomo, anche per gli incendiari: “distruggete questo Tempio e io lo riedificherò in tre giorni”. Significa che Dio sta preparando, proprio attraverso questo fuoco di persecuzione che purifica la sua Chiesa, un tempo nuovo, forse l’ultimo non sappiamo. Ma sappiamo che Cristo è risorto dopo tre giorni, perché il vero Tempio è il suo corpo, è la sua Chiesa, siamo noi che stiamo per essere bruciati. Ma se ci bruceranno è perché, in fondo, nessuno può rassegnarsi a credere che con la morte finisca tutto.

Vogliono vederci morti per vedere se risusciteremo con Cristo come abbiamo annunciato da duemila anni. Vogliono bruciarci per salvarsi, e così sarà, un piccolo resto di risorti si caricherà di una moltitudine di assassini per consegnarli al perdono di Dio. Perché quel fuoco che arde nelle Cattedrali non segna, come fu per Gesù sulla Croce, la fine, ma l’inizio di una vita nuova. Solo convertiamoci davvero, e consegniamoci a Cristo. Lui compirà in noi la sua Pasqua per il mondo.

CONTINUA A LEGGERE NELLA GALLERIA FOTOGRAFICA

Tags:
cattedralefrancia
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
JENNIFER CHRISTIE
Jeff Christie
Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto...
2
Gelsomino Del Guercio
Don Patriciello richiama Fedez che incita all’aborto: i pre...
3
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
4
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
5
BENEDYKT XVI O KAPŁAŃSTWIE
Gelsomino Del Guercio
Nella Chiesa “separare i fedeli dagli infedeli”. La stoccata di B...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni