Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 25 Novembre |
Santa Caterina d'Alessandria
home iconChiesa
line break icon

Da alcolista e dedito ai vizi a santo patrono dei malati e degli ospedali

Camilianos

Aleteia - pubblicato il 16/07/20

L’Ordine dei Ministri degli Infermi

Da allora, padre Camillo avviò l’Ordine dei Ministri degli Infermi insieme a due compagni che si prendevano ogni giorno cura dei malati presso l’Ospedale dello Spirito Santo. La sua motivazione derivava dal fatto di vedere in loro Cristo stesso. Oltre a curarli nella dimensione fisica, cercava anche di avvicinarli ai sacramenti, prendendosi così cura della loro anima.

Col tempo, il servizio dell’ordine si estese. I Camilliani assunsero la missione di aiutare i prigionieri malati e i convalescenti in case individuali. San Camillo inviò anche dei religiosi con le truppe dell’esercito per assistere i soldati feriti.

Molti religiosi morirono nel compimento di questa missione, alcuni anche per la peste. Nonostante questo, San Camillo e i suoi confratelli portarono avanti eroicamente il loro operato, che dura ancora oggi. I Camilliani hanno fondato e mantengono molti ospedali in vari Paesi, anche in zone nelle quali senza di loro l’assistenza sanitaria dei più poveri sarebbe gravemente compromessa, quando non del tutto inesistente.

CAMILLE LELLIS
Domaine Public

Finalmente, il riposo nella Casa del Padre

Il santo dei malati ha sempre sofferto di forti dolori alla gamba e al piede, e poco prima di morire le nausee quasi gli impedivano di mangiare. Nonostante questo, continuava a preoccuparsi dei bisognosi. Nel 1607 rinunciò alla direzione dell’ordine. Il 14 luglio 1614, a 64 anni, partì per il riposo eterno nella Casa del Padre.

Papa Leone XIII lo ha proclamato patrono dei malati insieme a San Giovanni di Dio. Pio XI lo ha dichiarato patrono anche delle associazioni dedicate ai malati.

  • 1
  • 2
Tags:
san camillo de lellis
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Paola Belletti
Lucia Lombardo, dall'esoterismo alla fede in ...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
WOJTYLA
Teologia del corpo and more
La vera rivoluzione sessuale fu quella del ve...
KONTEMPLACJA
Mercedes Honrubia García de la Noceda
Accetto la separazione con speranza, per amor...
CARLO ACUTIS MIRACOLI EUCARISTICI
VatiVision
Carlo Acutis: il documentario sulla mostra su...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni