Aleteia
sabato 24 Ottobre |
Sant'Antonio Maria Claret
Chiesa

Da alcolista e dedito ai vizi a santo patrono dei malati e degli ospedali

Camilianos

Aleteia - pubblicato il 16/07/20

L'iter di San Camillo de Lellis, dagli abissi della miseria umana alle vette della misericordia divina

San Camillo de Lellis, fondatore dell’Ordine dei Ministri degli Infermi, è il patrono dei malati, dei professionisti del settore sanitario e degli ospedali. Ben prima della creazione della Croce Rossa, i religiosi del suo ordine, noti come Camilliani, divennero apostoli della carità di Cristo in uno degli scenari più angoscianti dell’esistenza umana in questo mondo: quello della malattia.

Dai traumi al vizio

Camillo nacque nel 1550 a Bucchianico. A 17 anni aderì volonariamente all’esercito veneziano, e insieme alle truppe testimoniò il dramma dei malati che agonizzavano di fronte alle malattie più varie e devastanti. Egli stesso iniziò a convivere in quel periodo con una dolorosa ulcera al piede, che lo avrebbe accompagnato fino all’ultimo giorno della sua vita. Come se non bastasse, perse anche il padre. La sua vita cambiò allora drasticamente e si diede ai piaceri mondani, incluso il gioco d’azzardo, dal quale divenne dipendente.

Senza denaro né salute, non trovava un luogo in cui curarsi. Partì per Roma per chiedere soccorso all’Ospedale San Giacomo, e non avendo soldi si offrì di lavorare come inserviente e infermiere. Non appena la ferita fu cicatrizzata, tornò a unirsi all’esercito per combattere contro i Turchi ottomani, che all’epoca stava cercando di espandersi verso l’Europa occidentale.

Recupero e ricaduta ancor peggiore

A 23 anni, quando si era già quasi ripreso a livello economico, Camillo ricadde nei vizi mondani e giocò fino a perdere tutto. Tornò a Napoli e promise di diventare religioso francescano, voto che aveva già dimenticato l’anno successivo, quando era nuovamente immerso nel gioco d’azzardo.

Il gioco e l’alcool erano vizi che lo abbattevano con una forza brutale. In miseria, Camillo partì per Venezia. Freddo, fame e indigenza non avendo neanche un tetto per dormire non bastavano ad allontanarlo dal vizio, e in un’altra delle sue tante sconfitte al gioco dovette pagare con la sua stessa camicia.

Dagli abissi della miseria alle vette della misericordia

Dopo aver vagato per le vie del mondo, Camillo trovò ospitalità nel convento dei Cappuccini, dove iniziò a convertirsi davvero.

Le prediche trasformarono a poco a poco il suo cuore, fino a portarlo a riconoscersi peccatore urgentemente bisognoso della misericordia di Dio. Entrò nell’Ordine dei Cappuccini, ma non poté fare la professione di voti religiosi a causa della malattia alla gamba. Si dedicò allora a curare i malati nell’ospedale di San Giacomo, diventandone sovrintendente.

Colpito dalle dolorose necessità del prossimo, Camillo fondò un’associazione di persone disposte a consacrarsi per carità al servizio dei malati. A 32 anni tornò a studiare sotto l’accompagnamento di San Filippo Neri, e a 34 poté finalmente ricevere l’ordine sacro diventando sacerdote.

  • 1
  • 2
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
san camillo de lellis
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Gelsomino Del Guercio
6 frasi di Papa Francesco sulle persone omose...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Gelsomino Del Guercio
Il Papa su coppie gay: serve una "legge di co...
Aleteia
Gli avvisi divertenti che si leggono nelle pa...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni