Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Ottobre |
San Gaetano Errico
home iconChiesa
line break icon

E' venerabile Padre Kino, gesuita che ha convertito gli indigeni

Eusebio Francesco Chini - kino

Fringio | Wikipedia

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 16/07/20

E' considerato il fondatore e protettore dell'Arizona. Trascorreva le notti a fare adorazione e dormiva sulle pelli come i nativi

E’ venerabile Padre Kino, l’apostolo degli indigeni di Arizona e Bassa California. E’ stato il primo grande missionario evangelizzatore dell’America occidentale, e decise di vivere come usavano i nativi. Basti pensare che il suo letto era composto da due pelli, due coperte grezze e la sella del cavallo per cuscino.

Visse la virtù della fede in maniera eroica, nutrendo il proprio rapporto con il Signore attraverso un’intensa vita di preghiera, soprattutto nell’adorazione notturna, la recita del breviario e la lettura della vita dei Santi.

Papa Francesco, venerdì 10 luglio ha autorizzato la Congregazione per le Cause dei Santi a promulgare il decreto di Venerabile per Padre Kino. Il Papa ha riconosciuto le virtù eroiche di questo missionario gesuita, morto in odore di santità. Questo passaggio rappresenta una ulteriore tappa nella causa di beatificazione (La Voce del Trentino, 15 luglio).

PD

<font size="5"><strong>Fr. Eusebio Francisco Kino S.J. (1645 - 1711)</strong> - Italian missionary in southern Arizona.</font>

L’incontro con il gesuita

Eusebio Francesco Chini (questo il nome di battesimo) nacque a Segno (Trento, Italia) il 10 agosto 1645, da agiata famiglia contadina. A nove anni incontrò il gesuita Martino Martini, già missionario in Cina e noto come sinologo, cartografo e astronomo, che lo coinvolse profondamente non solo nella ricerca di Dio, ma pure nella passione verso la geografia e l’astronomia. Nel 1665, entrò nel noviziato gesuita di Landsberg, in Baviera, ed emise la professione religiosa nel 1667.

Giunse in Messico il 3 maggio 1681, e dopo due anni evangelizzò la Bassa California, dove conseguì una profonda conoscenza della popolazione indigena, la quale beneficò del suo l’insegnamento e delle tecniche di allevamento del bestiame e di alcune colture, e proprio grazie a questo contributo del Servo di Dio riuscì a difendersi dai soprusi dei soldati spagnoli.

Gli abusi degli spagnoli

Durante questa prima missione il Servo di Dio intervenne in maniera convinta e molte volte a difesa dei nativi, dei loro diritti e della loro dignità, verso i quali il suo servizio si caratterizzò dalla denuncia e contestazione degli abusi degli spagnoli, dall’ansia con cui li cercava, dal paziente adeguarsi alla loro condizione, dal suo sincero rispetto e dalla stima per loro. Con il suo operato ebbe coraggio di difendere la dignità umana e denunciare i soprusi dei militari e dei coloni spagnoli.

© Public Domain

“I nostri fratelli in Cristo”

Nel 1687 iniziò un altro viaggio missionario nella Pimería Alta, una regione compresa tra la regione messicana di Sonora e la parte sud occidentale dell’Arizona. Il Venerabile stabilì ottime relazioni con le popolazioni indigene, al punto che i coloni lo considerarono loro nemico perché difensore dei diritti dei nativi che considerava come suoi protetti, “i nostri fratelli in Cristo”.

36 spedizioni

Fece trentasei spedizioni con esplorazioni territoriali, percorrendo migliaia di chilometri e seguendo i sentieri segnati dai popoli nativi: questo gli permise di redigere le prime carte geografiche della regione per un’area vastissima. Organizzò 17 stazioni centrali di missione e sedici succursali, fondando 19 villaggi. Nel 1703 fu nominato procuratore delle missioni del nordovest.

Morì, all’età di 65 anni, il 15 marzo 1711 a Magdalena, successivamente chiamata in suo onore Magdalena de Kino (Messico) e che è meta di pellegrinaggio di tanti nativi (www.padrekino.org). E’ venerato in Arizona come fondatore dello Stato.


Eusebio Francesco Chini - kino

Leggi anche:
L’impresa del missionario gesuita che ha conquistato il cuore degli indiani


BLACK ELK

Leggi anche:
L’indiano Alce Nero era davvero un cattolico convinto o fingeva?


SAN SOLANO MISSIONS

Leggi anche:
Covid-19: un aiuto dal cielo per i nativi americani


ACAY

Leggi anche:
12 missionari che vi ispireranno




Leggi anche:
Sant’Ignazio e i primi gesuiti erano molto devoti agli angeli. Ecco perchè

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
gesuitimissionari
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
VITIGUDINO
Gelsomino Del Guercio
Prima brillante medico, poi suora: la bella s...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni