Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 29 Ottobre |
San Gaetano Errico
home iconChiesa
line break icon

Angiolino Bonetta, il ragazzo morto di tumore a 14 anni, è Venerabile

Facebook - Servo di Dio Angiolino Bonetta

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 14/07/20

Papa Francesco ha autorizzato l'emissione del decreto sulle virtù eroiche del ragazzo bresciano. Durante la malattia amava ripetere: "Ho offerta la mia sofferenza a Gesù per la conversione dei peccatori"

Un passo verso la santità per un ragazzo di 14 anni morto di tumore. Il Papa ha autorizzato la Congregazione per le cause dei santi ad emettere il decreto sulle «virtù eroiche» di Angiolino Bonetta nato a Cigole (Brescia) il 18 settembre 1948 e morto il 22 gennaio 1963 a causa di un tumore che lo aveva colpito quando era dodicenne. La causa di postulazione fu avviata nel 1999 dal vescovo ausiliare mons. Olmi.

Sempre presente a messa da quando aveva cinque anni, Angiolino – nonostante la giovane età – già nel 1960 si era dedicato alla trasmissione della fede ai coetanei in particolare con il gruppo del Cvs, il Centro Volontari della Sofferenza. Ragazzo vivace, estroverso, carismatico, ne convertì diversi, che si avvicinarono alla Chiesa con un ritrovato fervore.

Il tumore

Ad Angiolino, che era figlio di una modesta famiglia di operai, a 12 anni viene diagnosticato un sarcoma osseo: i medici sono costretti ad amputargli una gamba.

Ha solo 12 anni, ma si comporta come un piccolo eroe. Chi gli è vicino comprende dove Angiolino attinge tanta luce e forza. Aveva letto la storia dei bambini di Fatima, che nel 1917 avevano visto la Madonna e che, per suo invito, offrivano le loro preghiere e i loro sacrifici per la conversione dei peccatori. Angiolino vuole imitare quei bambini e prega. “Signore, io ti ho offerto tutto per i peccatori, ma tu adesso aiutami“.

In sala operatoria

Mentre viene trasferito in sala operatoria, una suora – raccontano le testimonianze raccolte dal Cvs – gli chiede: «Angiolino, hai pensato a chi offrire la tua sofferenza?». «Sì – risponde il ragazzino – ho già offerto tutto a Gesù per la conversione dei peccatori» (Brescia Oggi, 12 luglio).

La mattina dopo l’intervento, offre un mazzo di rose rosse al chirurgo che lo ha operato: «Queste sono per lei – gli dice con un sorriso – in ringraziamento di quanto ha fatto per me». Trascorre i giorni in ospedale, pregando e facendo del bene agli ammalati. Proprio in quei giorni conosce il “Centro diocesano Volontari della sofferenza” e capisce che un malato deve offrire i suoi dolori a Dio, per il bene degli altri, con gioia e coraggio.

La conversione del protestante

Subito dopo l’amputazione, una suora gli chiede di pregare per un protestante, molto grave, che l’indomani deve essere operato. Angiolino, per ottenere la conversione di quell’uomo, appena sono spente le luci della camera, scende dal letto, e passa la notte sul pavimento, in preghiera. Il protestante si converte e muore nella fede cattolica, dopo aver ricevuto tutti i sacramenti.

«Questo tragico evento (l’operazione ndr)  – ricordava il vice postulatore don Pietro Bonfadini – segnò per Angiolino l’inizio di una rapida e prodigiosa trasformazione interiore» (Giornale di Brescia, 12 luglio).

Nella malattia Angiolino scopre la bellezza della preghiera e impara a ricorrere alla Madonna con il Rosario. Si attacca alla corona, prega e fa pregare. Sarà così fino al 22 gennaio 1963, quando volerà in cielo dopo una lunga agonia.

Carlo Acutis

Non è la prima volta che Papa Francesco riconosce la santità dei giovanissimi. Tra le decisioni più recenti quella di febbraio di quest’anno con la quale ha dato il via alla beatificazione di Carlo Acutis, che verrà celebrata ad Assisi il 10 ottobre, morto a 15 anni per una leucemia e considerato già il patrono del web, visto che utilizzava Internet per parlare di Dio ai coetanei (Ansa, 12 luglio).

CARLO ACUTIS
carloacutis.com

Preghiamo per la glorificazione del Servo di Dio Angelo Bonetta

Padre misericordioso,

che in Gesù Cristo nato dalla vergine Maria

ci hai manifestato il tuo amore

per i piccoli e i sofferenti,

noi ti rendiamo grazie

per le meraviglie che hai operato

in Angiolino Bonetta.

Tu lo hai plasmato con la forza soave del tuo Spirito

e lo hai reso eroico imitatore del Cristo crocifisso.

Glorifica il tuo amico fedele

e accordaci la grazia che, per sua intercessione,

imploriamo dalla tua bontà…

Rendi anche noi simili a Cristo

e donaci un cuore attento e generoso

verso le sofferenze e le miserie dei nostri fratelli,

per annunziare al mondo la gioia che viene da te.

Per Cristo nostro Signore.

Amen.


CARLO ACUTIS

Leggi anche:
Carlo Acutis studiava e raccontava on line i miracoli eucaristici (FOTOGALLERY)




Leggi anche:
Nennolina, la bambina mistica e sofferente che scriveva le letterine a Gesù




Leggi anche:
Il ragazzo diventato santo semplicemente per la sua gentilezza e cortesia


SANDRA SABATTINI

Leggi anche:
Il tumore sparisce dopo aver invocato la giovane Sandra Sabattini




Leggi anche:
Preghiera per l’intercessione di Chiara Corbella Petrillo

Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
servo di dio
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
CEMETERY
Gelsomino Del Guercio
Indulgenze plenarie per i defunti: come otten...
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
VITIGUDINO
Gelsomino Del Guercio
Prima brillante medico, poi suora: la bella s...
HEAVEN
Philip Kosloski
Preghiera perché un defunto raggiunga la gioi...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni