Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 26 Gennaio |
Santi Timoteo e Tito
home iconStorie
line break icon

Messico: la Prima Comunione in ospedale ai tempi del Covid-19

PADRE JOSE LUIS

PadreJoseLuisGS - Facebook

Aleteia - pubblicato il 08/07/20

“Un'esperienza meravigliosa, un balsamo d'amore per i malati. È stata la Prima Comunione di una signora adulta che non aveva mai potuto farla”

Con queste parole, attraverso Facebook, il sacerdote messicano José Luis González Santoscoy ha voluto raccontare al mondo un fatto che gli ha riempito di gioia il cuore in un’epoca in cui sembra prevalere la rassegnazione a causa della pandemia di coronavirus.

Le immagini condivise dal presbitero mostrano un’esperienza decisamente insolita in un ospedale.

PADRE JOSE LUIS
PadreJoseLuisGS - Facebook

La protagonista è una signora a cui qualche settimana fa è stato diagnosticato il coronavirus e che è stata ricoverata in un ospedale della località messicana di Jalisco. Durante una delle varie visite di un gruppo di sacerdoti nella struttura le è stato chiesto se voleva confessarsi.

“Lei ha risposto che non poteva farlo perché per varie circostanze della vita non aveva fatto la Prima Comunione, ma che la desiderava”, ha indicato padre José Luis parlando a Desde la Fe.

Dopo una rapida valutazione, il presbitero ha capito che la signora aveva la consapevolezza per ricevere la Prima Comunione, e alla fine di giugno è accaduto.

Le immagini dicono tutto:

“Dopo averle dato la Comunione ho parlato con lei e mi ha detto: ‘Padre, provo una grandissima pace per il fatto di aver ricevuto Cristo nel cuore’”, ha riferito il sacerdote.

Padre Luis si è trasformato in un veicolo di pace, gioia e incontro. La sua opera con altri sacerdoti locali suscita ammirazione. Ecco un altro post che ha condiviso in rete:

Non c’è altro da aggiungere!

Tags:
coronavirusmessicoospedaleprima comunione
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
4
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
5
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
6
Tzachi Lang, Israel Antiquities Authority
John Burger
Un'iscrizione che riporta “Cristo nato da Maria” ritrovata in un'...
7
WOMAN,OUTSIDE,BORED
Gelsomino Del Guercio
Soffri di accidia? Scoprilo e segui i rimedi di un monaco del IV ...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni