Aleteia logoAleteia logoAleteia
sabato 04 Febbraio |
San Giuseppe da Leonessa
Aleteia logo
Stile di vita
separateurCreated with Sketch.

5 idee per festeggiare i santi in casa

WEB CALENDAR DAYS ©My_inspiration/Shutterstock

©My_Inspiration/Shutterstock

Mathilde De Robien - pubblicato il 02/07/20

Le feste dei santi di cui portiamo il nome sono una bella opportunità per scoprire la vita di un santo e ispirarsi a lui. Ecco qualche idea per celebrarle in modo speciale

“I santi sorprendono, spiazzano, perché la loro vita ci chiama a uscire dalla mediocrità tranquilla e anestetizzante”, scrive Papa Francesco nella sua esortazione Gaudete et Exsultate.

Celebrare il santo di cui portiamo il nome è ricordare la sua vita, il suo lavoro, le sue azioni. È un buon promemoria per “uscire dalla mediocrità” e un bel dono da offrire al partner, ai figli e a se stessi.

Le feste permettono poi di sottolineare un attaccamento particolare a un santo, e di onorare un discepolo di Cristo dando testimonianza della sua fede.

web_pic_of_the_day_17_march_saint_patrick_c2a9tristan_fewings__getty_images_ai

Nella Gaudete et Exultate, il Papa chiama tutti alla santità e presenta santi che ci incoraggiano al riguardo.

“Forse la loro vita non è stata sempre perfetta, però, anche in mezzo a imperfezioni e cadute, hanno continuato ad andare avanti e sono piaciute al Signore”, scrive.

Un santo può diventare un vero compagno, il che ci avvicina alla santità. “I santi, che sono già arrivati alla presenza di Dio, mantengono con noi legami d’amore e di comunione”.

Il santo è anche un intercessore presso Dio. “La schiera dei santi di Dio mi protegge, mi sostiene e mi porta”, ha affermato Benedetto XVI nell’omelia durante l’inaugurazione solenne del suo pontificato, il 24 aprile 2005.

Celebrare ogni anno un santo è un modo per rendergli grazie per questa missione. Che siano piccoli regali o abitudini festive, ecco alcune idee per celebrare i santi a voi cari.

1. Scegliete il menu della cena

CUBA
kapa123-(CC BY-NC-ND 2.0)

La festa del santo di cui si porta il nome può essere l’occasione per cenare con la famiglia, con un menu scelto e “ordinato” in anticipo dalla parte interessata.

Divertitevi, cambiate abitudini, ignorate per una volta le raccomandazioni nutrizionali (non sorprendetevi se frutta e verdura non sono incluse). Sarà un momento allegro e cordiale in onore del santo celebrato.

2. Visitate un luogo collegato al santo

web2-am220819-saint-charbel-procession-august-22-2019-antoine-mekary-aleteia-am_3711.jpg
Antoine Mekary | ALETEIA

Questo richiede un po’ di preparazione anticipata, ma vale la pena! Vicino casa vostra, in una chiesa o in un museo, c’è sicuramente un posto che contiene una vetrata, un dipinto o una statua che rappresenta il santo che state per celebrare.

3. Raccontate la storia del santo

CZYTANIE DZIECIOM
Evgeny Atamanenko | Shutterstock

Raccontare la vita del santo, che potete trovare facilmente in molti libri o su Internet, permette ai bambini di scoprire la storia del santo di cui portano il nome, a volte di identificarcisi e di disegnare qualcosa che eleverà sicuramente la loro anima.

È anche un’opportunità per spiegare la scelta del nome, se è stata compiuta in relazione al santo in questione.

4. Andate a Messa

WEB-FAMILY-CHILDREN-MASS-Jeffrey-Bruno
Jeffrey Bruno

Andare a Messa o offrire una Messa il giorno della festa è un bel modo per ringraziare per la protezione offerta a chi porta il nome del santo. È un modo per inserire nella propria vita quotidiana l’attaccamento che si ha nei confronti del santo di cui si porta il nome.

5. Regalate qualcosa collegato al santo

MEDALIK ŚWIĘTEGO BENEDYKTA
Milki~plwiki/Wikipedia | CC BY-SA 4.0

Celebrare un santo patrono è anche un’opportunità per fare un regalo al suo protetto. Può essere un dono per tutta la vita che gli ricordi la sua vocazione come cristiano come una medaglietta d’oro o d’argento o qualcosa di più semplice come un libro sulla vita del santo (ce ne sono per tutte le età), una calamita da attaccare al frigorifero…

Tags:
santi e beati
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

IT_3.gif
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Affida le tue intenzioni di preghiera alla nostra rete di monasteri


Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni