Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 03 Agosto |
Sant'Aspreno
home iconChiesa
line break icon

Medjugorje, due ragazze avrebbero ricevuto locuzioni interiori dalla Madonna

Medjugorje tutti i giorni - Youtube

Le due ragazze che avrebbe ricevuto i messaggi.

Gelsomino Del Guercio - pubblicato il 01/07/20

Oltre ai sei veggenti, tra fine 1982 e inizio 1983, la Vergine, un angelo e Gesù, avrebbero lasciato messaggi a Jelena e Marijana Vasilj. Il Vaticano non si è espresso su questi presunti fenomeni soprannaturali

Mirjana, Vicka, Marija, Ivan Ivanković, Ivan Dragičević, Jakov. Sono i sei veggenti di Medjugorje, diventati famosi in tutto il mondo per aver avuto le visioni della Madonna sul monte Podbrdo, le prime sette delle quali, secondo il Vaticano, “constano di soprannaturalità“.

Parallelamente ai sei veggenti, tra fine 1982 e inizio 1983, altre due ragazze, Jelena e Marijana Vasilj, sostengono di avere esperienze soprannaturali a Medjugorje. Non si tratta di visioni, ma di locuzioni interiori, una sorta di estasi, durante la quale si percepiscono voci che trasmettono particolari richieste/messaggi.

Il Vaticano non si è mai espresso su questi presunti fenomeni. Ne parla il giornalista e scrittore Saverio Gaeta in Medjugorje – La vera storia (edizioni San Paolo).

I veggenti di Medjugorje nel periodo delle prime apparizioni.

La prima locuzione di Jelena

Jelena Vasilj, nata il 14 maggio del 1972, era rimasta molto colpita dai racconti dei veggenti e aveva iniziato a rivolgere a Dio una preghiera: «O Signore, come sarei felice e grata se potessi credere solo in te, se potessi incontrarti e riconoscerti!».

Il 15 dicembre del 1982 la ragazzina si trovava a scuola e, dopo aver rivolto a una compagna la domanda: «Che ora è?», sentì rispondere una voce che proveniva dal proprio cuore: «Sono le dieci e venti». Poi, intenzionata a farsi interrogare, sentì la stessa voce che le consigliava di desistere…

Il misterioso interlocutore le rivelò di essere un angelo e la esortò a continuare ogni giorno a pregare.

“Ti guido sulla strada della consacrazione”

Il 29 dicembre Jelena sentì chiaramente la voce della Madonna che le diceva: «Non intendo svelare i segreti tramite te, ma guidarti sulla strada della consacrazione».

Pian piano la Vergine insegnò a lei, e ad alcune amiche che seguirono il suo esempio, a meditare la Bibbia e a pregare il Rosario meditandone i misteri; in seguito le dettò nuove preghiere di consacrazione al suo Cuore Immacolato e al Sacro Cuore di Gesù.

La voce di Gesù

Dal novembre del 1985 il dono di Jelena si ampliò, con l’audizione anche della voce di Gesù.

Il dono delle locuzioni si interruppe quando Jelena si trasferì negli Stati Uniti per seguire un corso universitario di teologia, che proseguì in Austria e concluse a Roma, dove si è laureata.

Medjugorje
DUE997 | Shutterstock

Le locuzioni di Marijana

Marijana Vasilj, nata a Medjugorje il 5 ottobre 1971, ebbe la prima visione della Madonna il 19 marzo 1983. Questo il racconto di quanto le accadde:

«Un giorno una mia amica e io eravamo arrabbiate con Jelena, perciò invece di andare alla preghiera siamo rimaste a casa della mia amica. Jelena è arrivata di corsa e ha detto che la Vergine voleva che andassimo a casa sua. In quel momento scomparve ogni sentimento di rabbia e di rancore che provavamo per Jelena. Corremmo con lei nella sua stanza: c’era molta gente e Jelena chiese loro di andarsene. Quando fummo sole, ci inginocchiammo e cominciammo a pregare, e d’improvviso apparve la Madonna. Era bellissima, tutta vestita di bianco e con stelle sulla testa. Nella mano sinistra teneva il rosario. I piedi non potevo vederli perché erano avvolti in una nuvola. Sorrideva. Questo fatto durò alcuni minuti, poi la Madonna si allontanò e scomparve».

“Sia lodato Gesù Cristo”

A quel punto Jelena Marijana parlarono, «ancora piene di gioia», di questo avvenimento: «l’incontro con la Madre di Dio».

«Avemmo incontri simili – ricorda Marijana – fino al 5 ottobre 1983: quel giorno sentii anche la sua voce, mentre fino ad allora l’avevo solo vista. Avemmo la visione in chiesa. La Madonna venne e mi salutò dicendo: “Sia lodato Gesù Cristo”. Furono le prime parole che udii da lei. Da quel giorno sentii sempre la sua voce quando mi appariva. La Vergine si è presentata a noi come la Madre della bontà, dell’amore e della pietà».

Il Gruppo di Preghiera

Tramite Jelena e Marijana, il 28 maggio 1983, scrive Gaeta in “Medjugorje – La vera storia“, si costituì un ulteriore Gruppo di preghiera in seguito alla specifica proposta fatta dalla Regina della Pace di impegnarsi a non prendere decisioni vocazionali per i successivi quattro anni: «Desidero che qui si formi un Gruppo di preghiera composto da persone disposte a seguire Gesù senza riserve. Possono farne parte tutti coloro che lo vogliono, ma io lo raccomando soprattutto ai giovani perché sono più liberi da impegni familiari e di lavoro. Io guiderò il gruppo dando le direttive per una vita santa (…)».

La Vergine disse di pregare molto il Papa, il Cuore di Gesùdella Madonna stessa; digiunare due volte alla settimana; partecipare alla santa messa tutti i giorni e prendere la comunione; fare molta attenzione agli assalti del diavolo; e altre indicazioni da seguire in modo rigoroso.

medjugorje
Guitta Maroun

I matrimoni

L’esperienza si concluse sul finire del 1987 e i membri intrapresero ciascuno la propria vocazione: Marijana si sposò il 27 novembre 1993 con il conterraneo Dinko Juričić (hanno tre figli) e Jelena il 24 agosto 2002 con il romano Massimiliano Valente (hanno cinque figli).

CLICCA QUI PER ACQUISTARE IL LIBRO.




Leggi anche:
Medjugorje: il vero motivo dell’ostilità dei due vescovi di Mostar




Leggi anche:
Medjugorje, polemiche e obiezioni sul primo giorno di apparizioni


MEDJUGORJE

Leggi anche:
Medjugorje: il diavolo non c’entra. I veggenti nella fase iniziale erano «sani» e «normali»


STATUE MEDJUGORJE

Leggi anche:
Dossier Medjugorje: ecco perché le prime apparizioni “constano di soprannaturalità”




Leggi anche:
Medjugorje: Mirjana non avrà più apparizioni il 2 del mese. Cosa significa?




Leggi anche:
I veggenti descrivono la Madonna di Medjugorje. «E’ come una bellissima e sorridente ventenne»




Leggi anche:
Papa Francesco su Medjugorje: i veggenti confondono le locuzioni con le visioni




Leggi anche:
Medjugorje, un pellegrinaggio tra fenomeni “strani” e conversioni

Tags:
locuzione interioremedjugorje
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Don Patriciello richiama Fedez che incita all’aborto: i pre...
2
NEWBORN, GIRL
Annalisa Teggi
Genova: neonata lasciata nella culla per la vita. Affidata, non a...
3
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
4
JENNIFER CHRISTIE
Jeff Christie
Mia moglie è rimasta incinta del suo stupratore – e io ho accolto...
5
MAN, ALZEHIMER, WOMAN
ACI Digital
Cosa accade all’anima di una persona che ha l’Alzheim...
6
MADELEINE PAULIAC
Sandra Ferrer
La dottoressa che aiutò a partorire delle suore violentate
7
Gelsomino Del Guercio
Paolo Palumbo: la Sla non lo piega. Ora è un “eroe” su Facebook (...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni