Aleteia logoAleteia logoAleteia
giovedì 02 Dicembre |
Blanca de Castilla
Aleteia logo
Arte e Viaggi
separateurCreated with Sketch.

La “Cappella Sistina del Medioevo” rimasta sepolta per quasi 1.200 anni

Shutterstock

Daniel R. Esparza - pubblicato il 29/06/20

Seppellita da un terremoto nel IX secolo, la basilica di Santa Maria Antiqua è stata scoperta dall'archeologo romano Giacomo Boni 117 anni fa

Dopo essere rimasta per più di mille anni sotto terra e dopo oltre un secolo di scavi, uno dei più antichi luoghi di culto mariano di Roma ha riaperto le porte nel 2017.

Situata vicino al Foro Romano, la basilica di Santa Maria Antiqua è stata riscoperta dall’archeologo romano Giacomo Boni 117 anni fa sul Colle Palatino.

Paradossalmente, essere rimasta sepolta per circa 1.200 anni l’ha salvata.

La maggior parte del patrimonio artistico del VII e VIII secolo è andato parzialmente o totalmente perduto per via del movimento iconoclasta, e quindi gli affreschi oggi conservati nella basilica sono una testimonianza unica dell’arte cristiana delle origini, rara non solo a Roma, ma in tutto il mondo.

Secondo l’architetto Francesco Prosperetti, sovrintendente dei manufatti archeologici di Roma, particolarmente degno di nota è un affresco mariano considerato l’immagine più antica della Vergine Maria col Bambino Gesù.

Uno dei riferimenti più interessanti del complesso architettonico di Santa Maria Antiqua è quello del passato bizantino di Roma.

A giudicare dalle iscrizioni greche sul marmo e sulle pareti della basilica, Roma era una città bilingue.

Oltre a questo, lo stile indiscutibilmente bizantino delle icone di Santa Maria Antiqua rivela che l’influenza dell’Impero Romano d’Oriente aveva raggiunto non solo la zona di Ravenna, ma anche il Palatino.

Tags:
arte cristianabasilicaroma
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni