Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!
Aleteia

Preghiera serale per perdonare chi ci ha fatto del male

PRAY
Shutterstock
Condividi

Il perdono interiore ci aiuterà ad essere più caritatevoli con chi ci ha feriti, oltre a placare la nostra ira

Accadrà sempre: nel corso di una giornata ci sarà almeno una persona che in qualche modo ci ha fatto del male. Si potrà trattare di risposte scortesi, commenti meschini o di parlare male alle spalle. Qualunque sia la situazione, dobbiamo resistere al desiderio di serbare quel rancore che si trascina nel tempo.

Dobbiamo perdonare la persona in questione, soprattutto prima di andare a letto. Non è necessario parlarle per perdonarla, dobbiamo perdonarla nel cuore. Il perdono interiore porterà naturalmente ad essere più caritatevoli con quella persona quando la rivedremo, e aiuterà anche a placare la nostra ira.

Gesù è l’esempio supremo di questo atteggiamento, perché ha perdonato quanti lo hanno crocifisso. Anche San Paolo ha parlato di questa pratica, scrivendo: “Adiratevi e non peccate; il sole non tramonti sopra la vostra ira” (Efesini 4, 26).

Ecco una breve preghiera che parla del perdono, adattata dal testo The Golden Manual. Recitatela con fede, pensando a chi vi ha ferito:

O Dio, ti amo con tutto il cuore e con tutta l’anima, e desidero amarti come fanno i beati in cielo. Adoro tutti i disegni della tua divina Provvidenza, e mi sottometto completamente alla tua volontà.

Amo anche il mio prossimo come Te. Perdono sinceramente tutti coloro che mi hanno fatto del male, e chiedo perdono a chi ho ferito.

O mio buon angelo, che Dio, nella sua divina misericordia, ha designato per essere mio custode, illuminami e proteggimi, guidami e governami questa notte. Amen.

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni