Aleteia logoAleteia logoAleteia
domenica 25 Febbraio |
Aleteia logo
Spiritualità
separateurCreated with Sketch.

Siete pieni di dubbi? Scoprite la saggezza del libro del Siracide

shutterstock_672216670.jpg

Keep Smiling Photography | Shutterstock

Catholic Link - pubblicato il 22/06/20

di Pablo Perazzo

Scrivo queste righe sulla base della constatazione della nostra insufficienza di fronte al peccato, della nostra fragilità e dei nostri limiti. Del fatto che se non avessimo l’ausilio della grazia lotteremmo invano, perché il nemico è fiero, e la battaglia quotidiana.

Per illuminare questa cruda realtà, voglio avvalermi delle luci soprannaturali che getta sul nostro spirito il libro ispirato del Siracide, nella speranza che possa dare luce a tutti quei lettori che, abbracciando il cammino della vita cristiana, affrontano il proprio peccato, col pericolo, a volte, di perdere la speranza.

È proprio questo che non dobbiamo mai permettere, perché è quello che più desidera il nostro nemico, il Diavolo, che dopo che siamo caduti nel peccato vuole che crediamo che per noi non ci sia più alcuna possibilità. Le riflessioni che espongo di seguito sono ispirate alla versione biblica di monsignor Juan Straubinger.

1. Il Siracide, un trattato per la felicità

bible.jpg

Il libro del Siracide è fonte di saggezza, che ci insegna il cammino per trovare la felicità essendo ogni giorno più amici di Dio. La felicità per il cristiano è la via della santità. Questo libro dell’Antico Testamento non è un trattato sistematico, come può essere un libro filosofico di insegnamento etico, ma un’ispirazione dello Spirito, che in base a una pedagogia soprannaturale ci insegna, come ci segnala San Paolo, lo spirito e la virtù di Dio (1 Corinzi 2, 4).

Il testo termina con una preghiera e una splendida esortazione perché tutti viviamo la saggezza che Dio ci offre gratuitamente, per saziare la nostra fame interiore. Come direbbe Sant’Agostino, “ci hai fatti per te, Signore, e il nostro cuore è inquieto finché non riposa in te”.

2. La sapienza divina

NEW YEAR
PIXABAY

Tutto il libro è una lode alla sapienza. Monsignor Straubinger segnala 10 parti, che possono favorire la nostra lettura del testo, che raccomando fortemente.

I 1, 1-4, 11: Elogio della sapienza, come doveri nei confronti di Dio, dei genitori, del prossimo, dei poveri e oppressi.

II 4, 12-6, 17: Vantaggi della sapienza, della prudenza e della sincerità nell’agire, come anche dell’amicizia.

III 6, 18-14, 21: Insegna le regole della condotta sociale, la fiducia in Dio, di chi bisogna diffidare e come imparare a lottare contro l’avarizia.

IV 14, 22-16, 23: I frutti della sapienza e la chiarezza di fronte al peccato e al suo castigo.

V 16, 24-23, 38: Un inno al Creatore, imparando a vivere la temperanza per parlare con disciplina e non spettegolare, spiegando chiaramente la differenza tra il saggio e lo sciocco.

VI 24, 1-33, 19: Inno alla sapienza. Come trattare le donne, onestà negli affari, come educare i figli, come vivere salute e temperanza e crescere nel timor di Dio.

VII 33, 20-36, 19: Spiega la schiavitù, le superstizioni, il culto vero e falso e la preghiera per la salvezza di Israele.

VIII 36, 20-39, 15: Come vivere la temperanza. Questioni mediche. Il culto dei defunti e uno studio della sapienza.

IX 39, 16-43, 37: Una lode della Divina Provvidenza. Le pene e le gioie della vita umana, i castighi degli empi, la vera e la falsa vergogna. Inno a Dio Creatore.

X 44, 1-50, 23; Elogio dei genitori.

Si resta senza parole scoprendo tutto il bene che fa per la vita quotidiana seguire questi consigli, che lungi dall’essere una dottrina “profonda e complessa” sono abitudini di vita che impregnano il nostro modo di agire. Ci aiutano a prosperare nella nostra felicità, e ci offrono gli insegnamenti di cui abbiamo bisogno per sapere come procedere praticamente di fronte a qualsiasi situazione della nostra vita.

Viviamo in un mondo in cui abbonda una morale superficiale, più nota come New Age, che non va al di là di un insieme di nozioni spiritualiste, che tingono con una vernice mediocre le necessità e gli aneliti più profondi del nostro cuore. Assistiamo anche a un aumento progressivo del secolarismo, che rende sempre più difficile qualsiasi tipo di rapporto con Dio.

Tutto questo comporta purtroppo conseguenze funeste per la vita dell’essere umano, che non sa pià dove trovare il senso e il proposito della sua vita e non può più guarire le ferite interiori che provocano profonde sofferenze spirituali, e vivendo sempre più lontani da Dio abbiamo bisogno di orientamenti spirituali che sgorghino dalla fonte pura e viva di nostro Signore.

Nel libro del Siracide ci vengono offerti gratuitamente consigli che costerebbero varie migliaia di euro se provenissero da un maestro famoso o da uno dei tanti guru di autoaiuto, che sembrano avere tutte le risposte magiche a qualsiasi tipo di problema che affligge la nostra esistenza.

3. L’aiuto di cui abbiamo bisogno dallo Spirito Santo

LENT
Exe Lobaiza | Cathopic

Il saggio autore analizza come in un laboratorio le difficoltà e i problemi della vita umana, e offre soluzioni molto concrete e incarnate alla grand confusione che viviamo ogni giorno. Può esserci un favore più grande? Quante volte non sappiamo cosa fare? Quante volte agiamo male e ci sbagliamo, provocando dolore e tristezza, e poi non sappiamo cosa fare?

È un ottimo insegnamento, perché non sono quelle soluzioni razionali basate solo sulla scienza, che insieme ai non poco ammirevoli progressi tecnologici crede di avere le risposte a tutti i problemi, se non ora in un futuro non molto lontano. La verità è che ogni epoca dell’umanità ha divinizzato e idolatrato dèi che non sono altro che creazioni delle nostre mani. Attualmente, credo che siamo tutti d’accordo, si basa sul primato dei progressi tecnologici.

Il Siracide è illuminato dal fuoco dell’amore soprannaturale, la grazia o la vita stessa di Dio. Che possiamo chiedere di più? Per i felici credenti (Luca 1, 45) è noto con il nome divino di Spirito Santo.

4. Lasciamoci aiutare dal Signore

SUMMER
Diana | Unsplash

Dio vuole operare in noi, nella nostra vita! Vuole che siamo felici. Lasciamo entrare Dio nei nostri cuori. Accettiamo che non abbiamo le forze, in noi stessi, per vincere la lotta contro il male. Non continuiamo a cadere nello stesso errore del peccato originale, di crederci capaci di essere come Dio.

Lasciamoci illuminare anche dalla saggezza dei salmi, che con la voce di Davide sentivamo dire tremila anni fa, parlando per lui Dio stesso: “Ti farò saggio, t’indicherò la via da seguire; con gli occhi su di te, ti darò consiglio. Non siate come il cavallo e come il mulo privi d’intelligenza” (Salmo 31, 8 segg.).

Non lottiamo invano, come dando colpi a vuoto. Dio Padre ci mette tra le mani il libro del Siracide, oggi poco letto e meditato ma che ci offre la saggezza pratica come cibo quotidiano a cui ricorrere sistematicamente, visto che viviamo in un’epoca complicata.

E allora, state più vicini al Signore e cercate consiglio nelle sue parole!

Qui l’articolo originale pubblicato su Catholic Link.

Tags:
bibbia
Top 10
See More