Aleteia
domenica 25 Ottobre |
Santi Crispino e Crispiniano
Arte e Viaggi

18 curiosità sulla basilica di San Pietro

VATICAN

Shutterstock | Silverfox999

Maria Paola Daud - pubblicato il 22/06/20

10 La statua miracolosa di San Pietro con un piede “amputato”

Questa scultura era già presente nella basilica medievale di San Pietro, e attualmente si trova sul lato sinistro, vicino al baldacchino di Bernini. È un’opera del XIII secolo attribuita ad Arnolfo di Cambio, anche se esiste una teoria secondo la quale sarebbe una statua dedicata al dio Giove Capitolino alterata per darle l’aspetto dell’apostolo Pietro.

È considerata miracolosa, e per questo motivo milioni di fedeli nel corso degli anni si sono messi in fila per toccare o baciare il piede del santo per chiedere qualche “favore”, finché si è logorato e gli si è dovuta mettere, per così dire, una scarpa.

Durante la festa dei santi Pietro e Paolo, il 29 giugno, la statua viene coperta con paramenti papali per sottolineare il profondo legame tra San Pietro e l’incarico di Pontefice della Chiesa di Cristo.

11 Tombe del terrore

Sono molti i Pontefici sepolti nella basilica e nelle grotte, oltre all’apostolo San Pietro.

Alcune sepolture sono autentiche opere d’arte, anche se sembrano opere di orrore barocco, come la tomba di Papa Alessandro VII e quella di Papa Urbano VII, realizzate da Bernini.

Queste tombe ricordano la fragilità della vita, soprattutto quella di Alessandro VII, in cui uno scheletro scrive il destino su una pergamena e conta il tempo con una clessidra.

È una delle ultime opere del Bernini, e possiede anche quattro magnifiche statue, che rappresentano la giustizia, la verità, la prudenza e la castità, che circondano il Pontefice seduto in una nicchia.

12 Il baldacchino con l’altare come se fosse una sala parto

Per realizzare il monumentale baldacchino sull’altare di San Pietro, capolavoro di Bernini, è stato usato bronzo proveniente da Venezia ed è stato estratto, fuso e riciclato il bronzo del Pantheon.

Sotto ogni colonna di stile salomonico dell’altare si trovano otto fregi marmorei con lo scudo con le api della famiglia Barberini e le chiavi e la mitra del papato.

Se non si fa attenzione potrebbero sembrare tutti uguali, ma non lo sono: ciascuno è diverso, e rappresenta (se si fa il giro in senso orario dal primo) il ciclo di una donna incinta, da quando concepisce a quando partorisce; nell’ultimo si vede il volto del neonato.

13 È davvero la tomba di San Pietro?

Dopo le prime ricerche e gli scavi aperti da Pio XII (1939-1958) all’interno della basilica vaticana, Papa Paolo VI nel 1968 decise di informare il mondo della scoperta fino a quel momento più affascinante e perfino pericolosa della scienza: l’ubicazione della tomba dell’apostolo chiamato da Cristo ad essere la base della sua Chiesa.

Il 26 giugno 1968, Paolo VI ha confermato l’identificazione delle reliquie attraverso “nuove indagini pazientissime” e “attentissimo studio” che ha messo a confronto vari esperti.

14 Cosa nascondono i quattro pilastri che sostengono la cupola di San Pietro?

Ciascuno di questi pilastri è costituito da una piccola balconata e una nicchia che contiene l’immagine di un santo: Santa Veronica, Sant’Andrea, Sant’Elena e San Longino.

Le colonne sono, per così dire, dei grandi reliquiari. Si dice che in quella di Santa Veronica si trovi il velo con cui la santa asciugò il volto insanguinato di Gesù sulla via del Calvario, quando il volto rimase impresso sul panno.

Nella colonna con la statua di Sant’Andrea si conservava il cranio dell’apostolo.

Nella colonna di San Longino si dice che sia conservata la lancia con la quale il centurione Caio Cassio Longino, che era al comando dei soldati romani nella crocifissione di Gesù, perforò il costato di Cristo.

Nel pilastro di Sant’Elena si trova una parte della vera Croce di Gesù, che lei stessa fece portare da Gerusalemme.

15 La cattedra di San Pietro nasconde la sedia dell’apostolo?

È stato il grande artista Gian Lorenzo Bernini a ricevere la commissione di quest’opera maestosa che oggi contiene la cattedra di San Pietro. Si trova nel presbiterio della basilica di San Pietro, incorniciata da colonne. Al centro è situato il trono di bronzo dorato, al cui interno si trova la sedia lignea. È decorato con un rilievo che rappresenta la “traditio clavum”, la “consegna delle chiavi”.

Il trono si poggia su quattro grandi statue, anch’esse bronzee, che rappresentano i quattro Padri della Chiesa, in primo piano Sant’Agostino e Sant’Ambrogio per la Chiesa latina, e poi Sant’Atanasio e San Giovanni Crisostomo per la Chiesa orientale.

C’è stata un’epoca in cui si credeva che l’autentica sedia di San Pietro fosse racchiusa in una scultura progettata dal Bernini per la basilica di San Pietro, ma recenti studi archeologici mettono in dubbio questa affermazione.

16 Altari santi e altari artistici

La basilica possiede 11 cappelle e 45 altari. Tra i più visitati ci sono ovviamente l’altare che usa solo il Pontefice, ornato dal maestoso baldacchino di Bernini, la cappella di San Sebastiano, in cui si trova la tomba San Giovanni Paolo II, l’altare di San Girolamo, in cui è sepolto San Giovanni XXIII, e ovviamente la più visitata per eccellenza, la Cappella della Pietà, in cui si trova la magnifica opera di un Michelangelo allora appena 24enne, unica opera firmata dall’autore.

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
basilicasan pietro
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Gelsomino Del Guercio
Scomunicato Vlasic, ex padre spirituale dei v...
POPE FRANCIS AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
La fake news sul Papa che giustifica le union...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
fedez don alberto ravagnani
Gelsomino Del Guercio
Fedez e don Alberto Ravagnani: confronto su s...
Padre Fortea exorcista
Francisco Vêneto
Il demonio e le chiese date alle fiamme: per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni