Ricevi Aleteia tutti i giorni
Le notizie che non leggi altrove le trovi qui: inscriviti alla newsletter di Aleteia!
Iscriviti!
Aleteia

Il meraviglioso dono di San Josemarìa per i cristiani di oggi

JOSEMARÍA ESCRIVÁ
Condividi

Il suo carisma è ricchissimo e vivo e per la prima volta nella storia abbiamo accesso ad un insieme di testimonianze organiche sulla vita e sul pensiero di un Fondatore. Approfittiamone e riprendiamo di slancio il cammino di vita cristiano, con un’anima contemplativa e una mentalità laica, come ci ha insegnato questo santo.

Il 26 giugno prossimo cade la festa di San Josemaría, il fondatore dell’Opus Dei. Tante considerazioni si affollano nella mia testa ma due punti in particolare meritano di essere chiariti.

Primo: il messaggio dell’Opus Dei è di un’originalità sorprendente. Per la prima volta nella storia della Chiesa sorge una realtà che non ha un fine caritatevole specifico ma si propone di riportare i comuni cristiani a quel livello di spiritualità che ha caratterizzato i primi tempi del cristianesimo.

Ciò comporta un’introduzione alla vita contemplativa sorretta dalla Santa Messa quotidiana, l’orazione mentale, la lettura di testi teologici e di spiritualità oltre alla lettura del Vecchio e Nuovo Testamento, la recita del Rosario con un costante desiderio di offrire al Signore piccole rinunce e la sopportazione delle contrarietà della giornata con la percezione della presenza di Dio, con gioia e laboriosità, e così via..

Come si vede un programma impegnativo ma necessario perché la priorità da dare a Dio non deve restare un atteggiamento velleitario ma deve trovare spazio e tempo nella vita del cristiano che troverà così energie per lavorare bene, fare un buon uso del tempo e coltivare amicizie. In sintesi: cristiani con anima contemplativa e mentalità laicale, con una visione positiva della realtà creata da Dio, a patto che i beni terreni restino un mezzo e non un fine. Si apre così la porta a un nuovo umanesimo imbevuto di spiritualità.

Secondo punto: il cristianesimo non è un fenomeno teorico. Il cristianesimo è amicizia con Dio e, in particolare, con una persona: Gesù. I messaggi spirituali cristiani si sviluppano attraverso la vita concreta dei santi: Benedetto, Domenico, Francesco, Ignazio, Teresa e così via. Per comprendere e percorrere il cammino dell’Opus Dei è essenziale conoscere il Fondatore. Disponiamo non solo dei suoi scritti (che sono capolavori di spiritualità, a cominciare dal noto Cammino) ma anche di filmati che lo riprendono mentre parla con la gente. Questi documenti sono un tesoro perché illustrano lo stile della sua personalità e sono reperibili nel sito Opusdei.it nel settore dedicato a San Josemaría. Ogni volta che  vedo quei filmati sento una spinta a ricominciare daccapo il mio impegno nel corrispondere alla vocazione cristiana. E’ la prima volta nella storia della Chiesa che si dispone di un insieme organico di testimonianze filmate di un santo Fondatore. Conviene farne tesoro e, soprattutto in prossimità della sua festa: è bello rivedere San Josemaría che con tanta umanità ci parla delle cose di Dio.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO SUL BLOG DI PIPPO CORIGLIANO PREFERISCO IL PARADISO

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni