Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 19 Gennaio |
Santi Mario e Famiglia
home iconSpiritualità
line break icon

Chi ha detto che tutto è perduto? Si può sempre donare

QUARANTINE

Shutterstock | Monkey Business Images

padre Carlos Padilla - pubblicato il 17/06/20

Mi spaventa questa nuova normalità di cui parlano. Questa normalità così piena di divieti e impedimenti. Sarà una vita castrata quella che mi viene offerta? Dipende da me.

Mi fa paura muovermi tra segnali di traffico che indicano limiti invalicabili, che sottolineano le mancate possibilità che ho davanti e le vie che non posso percorrere.

Non mi perdo d’animo, né perdo la speranza. Mi è chiaro che sta a me cambiare il mondo, cambiare i venti, disporre nuove strade prima impossibili e far sì che le correnti del mare cambino direzione.

Sta al mio cuore che si può aprire se dice di sì ai nuovi desideri di Dio per la mia vita.

Sarà possibile vivere senza paura quando posso perdere tanto? Posso perdere più di quello che ho già perso. Posso guadagnare più di quello che ho mai guadagnato. L’atteggiamento dell’anima cambia tutto.

Giorni fa ascoltavo una canzone di Fito Páez:

“Vengo a offrire il mio cuore. Come un documento inalterabile. Non sarà semplice come pensavo, come aprire il petto e tirar fuori l’anima. Una coltellata dell’amore. E ti darò tutto e mi darai qualcosa, qualcosa che mi animi un po’ di più. Quando non c’è nessuno vicino o lontano, vengo a offrire il mio cuore”.

Ciò che conta è donare la vita, il cuore.

A chi dono l’anima, la vita, il cuore? A qualcuno che non mi ferisce, non mi uccide e non mi lascia solo.

Quello che offro e a chi lo offro è importante. Guardo Dio in questo periodo incerto. Gli offro il mio cuore. Come Maria quando ha aperto la sua anima davanti all’Angelo di Dio. Un “Fiat” che mi spezza dentro.

Vengo a offrire l’anima, aprendo il petto, e lasciando che Dio nel suo Spirito entri in me.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
donareisolamento
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
2
LEANDRO LOREDO
Esteban Pittaro
Morire con un sorriso, seminando santità anche in ospedale
3
Gelsomino Del Guercio
Il viaggio nell’Aldilà di Gloria Polo: Gesù mi ha mostrato il “Li...
4
PIENIĄDZE ZA MSZĘ
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Stipendio dei preti, quanto guadagnano? Quei ...
5
Papa Giovanni Paolo II
Philip Kosloski
La formula di San Giovanni Paolo II per sconfiggere il male nel m...
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
ST JOSEPH,THE WORKER CARPENTER, JESUS,CHILDHOOD OF CHRIST
Philip Kosloski
L'antica preghiera a San Giuseppe che non ha mai fallito
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni