Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 17 Aprile |
Santa Kateri Tekakwitha
home iconSpiritualità
line break icon

Come portare Dio dalla testa all’anima?

HOLY SCRIPTURE

Oleksandr Yakoniuk | Shutterstock

padre Carlos Padilla - pubblicato il 12/06/20

Il cristianesimo non è un insieme di idee o di norme, ma un rapporto d'amore che imbeve tutto e riempie la vita di speranza

Come esprimere a parole quello che ho nell’anima? Come incanalare le acque del mio spirito? Come contenere il fuoco che ho dentro?

Nel mio cuore si agitano mille sentimenti senza nome. Tanti abbracci e parole taciute.

Nel mare immenso della mia interiorità non so come dare parole alla vita. Non so se vale la pena di farlo. Per capire meglio come andare avanti nel cammino, come intraprendere un nuovo viaggio.

Nell’oscurità non so bene i passi da compiere. Quando lo Spirito mi irrompe nell’anima vedo in modo più chiaro. Dice la Bibbia:

“Conosciamo il Signore, sforziamoci di conoscerlo! La sua venuta è certa, come quella dell’aurora; egli verrà a noi come la pioggia, come la pioggia di primavera che annaffia la terra”.

Voglio conoscere di più Gesù, amarlo di più. Voglio stare con Lui. Leggevo giorni fa:

“Per incontrarLo non dobbiamo uscire dal mondo, ma avvicinarci a Gesù. Per conoscerLo non bisogna studiare Teologia, ma sintonizzarsi con Gesù, comunicare con Lui”.

Ho bisogno di avvicinarmi di più a Gesù nel mio cuore, nella mia vita quotidiana. Una domanda sorge dentro di me guardando a questo tempo vissuto:

“Cosa avrei fatto diversamente?”

O forse la cosa più importante:

“Per chi ho vissuto?”

Guardo Gesù in mezzo alla mia vita messa in pausa, quando si aprono vie verso una nuova normalità. Mi chiedo cosa devo cambiare dentro di me, cosa avrei potuto fare in un altro modo.

Ho paura e mi spaventa l’idea che tutto vada avanti come prima. Lo Spirito viene nella mia vita e nulla sembra cambiare. Per chi vivo?

Voglio amare Gesù con tutte le mie forze, ma constato con tristezza che nulla è diverso nel mio modo di vedere la vita, nel mio modo di donarmi e agire.

Sono solo uno dei tanti in un mondo massificato. Mi sento così umano, così bisognoso di redenzione…

  • 1
  • 2
Tags:
cuoredio
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
5
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
6
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
7
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni