Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 28 Ottobre |
Santi Simone e Giuda
home iconNews
line break icon

Psicologo avverte: l'aumento del consumo di pornografia provoca gravi danni alla sessualità

© CINETEVE

Aleteia - pubblicato il 09/06/20

La ricerca di contenuto pornografico è aumentata intensamente in questa quarentena

Secondo l’influente rivista britannicaThe Economist, il consumo di video di uno dei principali siti di contenuto pornografico del mondo è aumentato del 22% nel mese di aprile rispetto a marzo per via dell’isolamento sociale stabilito dai governanti per far fronte alla pandemia di Covid-19.

Sono anche aumentati, però, i gruppi e le iniziative che aiutano le persone a superare il vizio della pornografia, sottolineando le conseguenze provocate da questa abitudine sul benessere della persona e sul rapporto di coppia.

Un esempio è la pagina Se Recuse a Clicar (Rifiuta di Cliccare), che riunisce gruppi separati di uomini e donne e anche gruppi misti in cui i partecipanti condividono informazioni, denunciano contenuti pornografici e si aiutano a vicenda.

Ecco alcune dichiarazioni riportate:

“Ventiquattro giorni senza pornografia! Il sonno è migliorato molto, la mente e la concentrazione anche”.
“Sono venuto a conoscenza dei malefici della pornografia solo poco tempo fa. Prima la consumavo regolarmente. Il mese scorso, io e alcuni amici ne abbiamo parlato e abbiamo smesso”.

Il quotidiano O São Paulo, dell’arcidiocesi brasiliana di San Paolo, ha pubblicato un reportage di Nayá Fernandes sulla questione. È stata consultata sul tema la psicologa clinica Lívia Pires Guimarães, che ha un post-lauream in Educazione, Cultura e Organizzazioni Sociali e ha dichiarato:

“Quello con la pornografia è un rapporto di consumo, ed è legato a un mercato sessuale. La maggior parte delle volte, questo contenuto presenta sesso esplicito, e in molti casi sottomissione femminile. Il consumo si verifica attraverso scene, video, musica e immagini. Quando diventa un vizio, ha conseguenze gravi e una mancanza di controllo compulsiva. Ogni vizio è un eccesso, e nel caso della pornografia le conseguenze principali sono l’idealizzazione e la diminuzione dell’autostima fino a compromettere il matrimonio. La sessualità è conoscenza di sé, è cura, mentre la pornografia è il contrario di tutto questo”.

Disservizio alla sessualità

Lo stesso reportage di O São Paulo rafforza l’idea che il vizio della pornografia provochi danni rilevanti alla vera vita sessuale delle persone. Lo psicologo Antonio Sena, del Programma di Educazione Affettivo-Sessuale (Peas) per la formazione di professori e professionisti della salute nello Stato brasiliano di Minas Gerais, ha affermato che “la pornografia presta um disservizio alla sessualità. Corpi perfetti, rapporti irreali… Vedere film di questo tipo e cercare di imitarli comporta grandi frustrazioni, e perfino danni fisici. Oltre a questo, può provocare un vizio”.

“A causa della pandemia, le coppie, convivendo per più tempo, sottolineano divergenze, molte hanno subìto perdite economiche, il che provoca stress, depressione, preoccupazione, e può interferire con la sessualità. Tutto questo ha un impatto sul rapporto, e può portare alla pornografia. Le coppie possono isolarsi in casa propria, pur stando insieme, quando uno dei due inizia a consumare pornografia o ne intensifica il consumo, soprattutto durante l’isolamento sociale”.
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Tags:
coronavirusdipendenzapornografiaquarantena
Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
Camille Dalmas
Il montaggio dietro alla discussa frase del p...
Mirko Testa
Quali lingue parlava Gesù?
PRAYER
Philip Kosloski
Resistete alla “tristezza del diavolo” con qu...
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una caus...
CARLO ACUTIS, CIAŁO
Gelsomino Del Guercio
Preghiera a Carlo Acutis con richiesta di una...
Catholic Link
7 armi spirituali che ci offrono i santi per ...
ARCHANGEL MICHAEL
Gelsomino Del Guercio
La preghiera di protezione contro gli spiriti...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni