Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
lunedì 27 Settembre |
San Vincenzo de Paoli
home iconFor Her
line break icon

Il nostro piano migliore è confidare negli imprevisti di Dio

WOMAN, WALK, BANANA

Monthira | Shutterstock

Impresa orante - pubblicato il 09/06/20

Perché, come diceva il cardinal Biffi: "La casualità è soltanto il travestimento assunto da un Dio che vuole passeggiare in incognito per le strade del mondo".

Di Mariachiara Martina

Qualche giorno fa, mi trovavo in una cittadina della provincia cuneese per una commissione e decisi che era giunto il momento di sorseggiare un buon caffé per riprendere un po’ fiato. Quanto più sono sotto pressione, tanto più ho imparato a interrompere la corsa e fermarmi: un salto in chiesa, se me ne trovo una sulla strada, una pausa su una panchina per osservare i dintorni e riflettere, un caffé in un bar… Quel giorno, fu il turno del caffé. Fu così che, entrata in un bel locale dal sapore antico, mi avvicinai al bancone per ordinare il mio caffé d’orzo quando, d’improvviso, entra l’imprevedibile.


BAR, MANI, CAFFE

Leggi anche:
Doveva essere un giorno noioso, poi ho incontrato un barista salvato da un rosario

Il collo della camicia annodato a sciarpa e guarnito di pizzo, i calzoni aderenti sotto il ginocchio dove arrivano le calze di seta. Il soprabito a redingote che aderisce al busto e si allarga ai fianchi per scendere morbida e sciolta sul retro grazie ad uno spacco posteriore. Il tutto ornato di passamanerie e bottoni dorati, con i polsini in ricco pizzo che escono dalle maniche di una bellissima stoffa in velluto con decori in oro. Una parrucca con lunghi boccoli e uno splendido tricorno completano la mise settecentesca. Massimo, questo è il suo nome, tutti i pomeriggi, intorno alle 16, smette i suoi abiti da ex guardia forestale ed esce di casa vestito da nobile del Settecento. Perché mai? gli ho chiesto. La risposta è stata folgorante come il suo ingresso al caffé: perché il Settecento è l’epoca in cui la moda ha raggiunto il massimo dell’eleganza e della bellezza e serve portare bellezza in mezzo alla quotidianità spesso svilita dall’incuranza, appiattita dalla sofferenza, schiacciata dalla volgarità e dalla violenza di un tempo che corre veloce e che sottrae attenzione e cura alle persone.

Così, ogni pomeriggio, Massimo ha una missione da compiere, lui, appassionato di Settecento che studia da 30 anni e che, ad ascoltarlo, è meglio di qualsiasi libro di storia che mi sia mai passato per le mani. Naturalmente, per la maggior parte delle persone di quel paese, Massimo è un folle. E, invece, Massimo può essere un’ottima metafora dell’azione di Dio nella Storia. Dio non è mai scontato nella Sua iniziativa, in tutta la Storia, dalla Creazione in avanti. Dio ha portato bellezza senza fine usando l’imprevedibile come via preferita per il Suo disegno d’Amore. È questa, credo, la più bella lezione che mi ha lasciato l’incontro con Massimo, in un freddo e grigio pomeriggio invernale. Quando tutto pare perduto, quando tutto ci sembra più grande di noi, arriva il massimo imprevisto, secondo la logica umana, che è, invece, quel massimo previsto dalla logica di Dio e la Storia cambia verso. Ed i cuori, anche i più ingabbiati dalla miseria umana, diventano cuori di carne. Massimo, nel suo piccolo, è come il lampo che illumina il buio, un unicum imprevisto che salta fuori dal nulla e stupisce e ti fa pensare. Ed è questa, in fondo, anche la nostra missione: IO e il piano A R D (Adorazione Rosario e Digiuno) è quel massimo imprevisto, secondo la logica umana, che diventa via speciale con cui Dio può entrare nella storia di tanti cuori, ingabbiati dall’avidità e dallo spirito di onnipotenza, per cambiarli per sempre.

Con l’aiuto della Madonna, in questo viaggio terreno, possiamo imparare a sorridere alla fatica, ad abbracciare la sofferenza, ad accogliere la sfida di questo tempo, senza paura e senza scoraggiamento di fronte alle difficoltà. Perché può essere tanto prezioso, questo modo di vivere la vita, può diventare luce per tanti. Sappiamo, infatti, che non vuol dire vivere passivamente e secondo una logica deterministica ciò che ci succede. Vuol dire, al contrario, diventare protagonisti di ciò che ci succede, trasformando il significato anche di ciò che ci sembra incomprensibile perché troviamo nel Bene la risposta. E fa tanta differenza, così. Rende forti, della forza di Dio, e carichi di speranza, la Speranza che viene da Dio. Vivere secondo un bene che non è mio, secondo la mia visione delle cose ma è il bene di Dio, secondo la Sua visione delle cose, che è perfetta, rende la vita degna di essere vissuta fino in fondo, senza risparmiarsi. Rende capaci di trasformare la sofferenza in offerta per qualcosa di grande che Dio può compiere e vuole compiere con il nostro aiuto, qui ed ora. Ecco perché niente è per caso, niente nella nostra vita è insignificante. Perché, come diceva il card. Biffi,

La casualità è soltanto il travestimento assunto da un Dio che vuole passeggiare in incognito per le strade del mondo.

Massimo imprevisto, appunto. Che può fare miracoli, se glielo consentiamo. Amen.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGIANLE PUBBLICATO DA IMPRESA ORANTE

Tags:
bellezzadiovita quotidiana
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
SHEPHERDS
José Miguel Carrera
Il dolore dei genitori per i figli che non vogliono più sapere ni...
2
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
3
POPE AUDIENCE
Gelsomino Del Guercio
Il Papa contro la Chiesa “parallela” in cui si bestemmia l’azione...
4
SLEEPING
Cecilia Pigg
7 modi in cui i santi possono aiutarvi a dormire meglio di notte
5
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
6
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
7
Couple, Sleep, Snoring, Night
Cecilia Pigg
Trucchetti dei santi per dormire bene
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni