Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
sabato 17 Aprile |
Santa Kateri Tekakwitha
home iconStile di vita
line break icon

Un padre in bancarotta per la pandemia

MERCHANT

Shutterstock | MikeDotta

Mercedes Honrubia García de la Noceda - pubblicato il 08/06/20

L'affetto è fondamentale per una buona convivenza familiare, e un “bene di prima necessità” per chi sta soffrendo per la situazione complicata provocata dal Covid-19

Giorni fa María, una signora con cui lavoro da qualche mese, mi ha detto:

“Questo periodo di isolamento è stato duro sotto molti aspetti: José, mio marito, è un lavoratore autonomo ed è rimasto senza impiego, passando dall’andare al 200% allo 0% . Come conseguenza è sprofondato in una profonda tristezza, non ci parlava, dormiva male, sembrava come assente in casa…

I miei figli adolescenti non capivano nulla, vedevano il padre taciturno, che non comunicava. Si rifugiavano nello studio e nelle videochiamate. Non volevano quasi uscire dalle loro stanze. Mi sentivo frustrata, telelavoravo, telecucinavo e avevo un umore che non sopportavo neanch’io.

Nonostante questo, di fronte a tutti i drammi collegati alla malattia di cui venivamo a conoscenza da amici e conoscenti ci rendevamo conto di essere fortunati, di avere la cosa più importante: la salute e noi stessi, la nostra famiglia.

Un giorno i miei figli ed io ci siamo proposti di dare una svolta al nostro fine settimana. Abbiamo deciso che per poter dare un tocco di colore al nostro isolamento avremmo preparato una cena tematica, ovviamente in casa.

I nostri figli hanno progettato il menù, ogni piatto era di un Paese, e una volta che avessimo saputo quali Paesi erano i protagonisti della cena ciascuno si sarebbe vestito come in quello in questione, e tutti i piatti sarebbero stati quindi allietati dagli abiti tipici.

Abbiamo deciso che dopo l’applauso delle 20.00 ciascuno sarebbe andato a vestirsi, e così alle 21.00 eravamo pronti ed è iniziata la nostra avventura.

Mio marito, che una volta era molto attraente ma col passar degli anni si era trascurato un po’, si è vestito da francese chic, per adattarsi all’aperitivo a base di formaggi preparato dai ragazzi.

Loro si sono vestiti in base agli altri piatti che avevano progettato: uno da chef francese, un altro da messicano e altri da abitanti di Córdoba.

L’insieme di vestiti e di piatti ha fatto sì che dopo molto tempo tutta la famiglia scoppiasse a ridere e si godesse una serata stupenda durata fino a notte inoltrata, in cui abbiamo finito per fare dei giochi molto divertenti progettati dai ragazzi e adatti a temi di attualità”.

Un grande insegnamento

L’esperienza raccontata da María ci mostra come pensare all’altro, prendersi cura dell’aspetto personale per se stessi e per gli altri e far divertire gli altri con piccoli dettagli siano le chiavi di una buona convivenza in famiglia.

Questa famiglia non vive una situazione facile. L’isolamento sarebbe potuto finire molto male per tutti loro. Questa iniziativa, però, ha fatto sì che l’ambiente familiare cambiasse completamente. Con quella cena tutti hanno verificato come mettendo amore dove ci sono angoscia, scoraggiamento e tristezza la famiglia esca rafforzata.

L’effetto è fondamentale per una buona convivenza familiare, ed è un “bene di prima necessità” per chi sta soffrendo nella situazione complicata provocata da questa pandemia.

  • 1
  • 2
Tags:
coronaviruscrisi economicapadre
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
2
BLESSED CHILD
Philip Kosloski
Coprite i vostri figli con la protezione di Dio con questa preghi...
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Lucandrea Massaro
“Cosa succede se un prete si innamora?”
5
AUGUSTINE;
Aleteia Brasil
8 grandi santi che soffrivano di depressione ma non si sono mai a...
6
MIGRANT
Jesús V. Picón
Il bambino perduto nel deserto ci invita a riflettere
7
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni