Ricevi Aleteia tutti i giorni
Iscriviti alla newsletter di Aleteia, il meglio dei nostri articoli gratis ogni giorno
Iscriviti!
Aleteia

I 5 libri più belli della settimana scelti per le donne

BOOK
Photo by Kourosh Qaffari on Unsplash
Condividi

Clicca qui per aprire la galleria fotografica

Un giorno non lontano si troverà come il bruto delle caverne. Le caverne saranno alti grattacieli pieni di macchine meravigliose, ma lo spirito dell’uomo sarà quello del bruto delle caverne […] Signore, se è questo ciò che accadrà, cosa possiamo fare noi?”. Il Cristo sorrise: “Ciò che fa il contadino quando il fiume travolge gli argini e invade i campi: bisogna salvare il seme. Quando il fiume sarà rientrato nel suo alveo, la terra riemergerà e il sole l’asciugherà. Se il contadino avrà salvato il seme, potrà gettarlo sulla terra resa ancor più fertile dal limo del fiume, e il seme fruttificherà, e le spighe turgide e dorate daranno agli uomini pane, vita e speranza. Bisogna salvare il seme: la fede. Don Camillo, bisogna aiutare chi possiede ancora la fede e mantenerla in­tatta. Il deserto spirituale si estende ogni giorno di più, ogni giorno nuove anime inaridiscono perché abbandonate dalla fede. Ogni giorno di più uomi­ni di molte parole e di nessuna fede distruggono il patrimonio spirituale e la fede degli altri. Uomini di ogni razza, di ogni estrazione, d’ogni cultura”. (Guareschi, Mondo Piccolo)

Salviamo i semi, da qualsiasi alluvione ci troveremo (o già ci siamo trovati) travolti. Anche leggere buoni libri è utile a prepararci, a ricordarci che, in fondo, siamo fatti per la coltura che assomiglia tanto alla cultura. Tutte cose che si fanno gettando semi, avendo un terreno sotto i piedi o dentro di sè, e sapendo superare rovesci, tempeste o gelate precoci.

 

 

 

Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni