Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
venerdì 24 Settembre |
San Pio da Pietrelcina
home iconStorie
line break icon

Quando il futuro Giovanni Paolo II salvò una ragazzina liberata da un campo di lavoro

JAN PAWEŁ II, MODLITWA

CHIANURA / Rex Features/EAST NEWS

Aleteia - pubblicato il 04/06/20

Karol Wojtyła, all'epoca seminarista, la sollevò e la portò in braccio per tre chilometri

Era il gennaio 1945. Edith Zierer, di 13 anni, lasciò il campo di lavoro tedesco nella città polacca di Częstochowa. Non sapeva che tutti i membri della sua famiglia erano stati uccisi dai Tedeschi. Non riusciva a camminare. Un giovane seminarista l’aiutò alla stazione. Quel seminarista era Karol Wojtyła.

Se non fosse stato per lui, Edith sarebbe morta di freddo e di fame

Dopo che ebbe lasciato il campo, Edith entrò in un treno che trasportava carbone. Non aveva più forze. Scese alla stazione ferroviaria di Jędrzejów, nella provincia di Świętokrzyskie. Completamente esausta, cadde a terra.

Rimase lì, affamata e infreddolita, vestita solo con la leggera uniforme a strisce del campo di lavoro infestata dai pidocchi. Nessuno guardava nella sua direzione, e lei non riusciva a muoversi. Solo un uomo si fermò per aiutarla.

Come ha ricordato in seguito Edith, era forte e di bell’aspetto. Chiese alla ragazza cosa facesse in un posto come quello, e lei rispose che stava cercando di arrivare a Cracovia. Le si riempirono gli occhi di lacrime quando Karol Wojtyła le chiese come si chiamasse. Da tanto tempo nessuno la chiamava più per nome. Negli ultimi tempi non era stata altro che un numero. L’uomo scomparve per un po’, tornando poi con un tè caldo, pane e formaggio.

Durante l’occupazione nazista, Karol Wojtyła si stava preparando al sacerdozio. Divenuto Papa, ricordando il difficile periodo della guerra osservava che i suoi studi avevano avuto luogo in parte nella cava della Solvay a Cracovia e durante le lezioni clandestine nel palazzo arcivescovile di Cracovia. Il 1° novembre 1946, Karol Wojtyła venne ordinato sacerdote dal cardinale Adam Sapieha.

La portò in braccio e le diede il suo cappotto

“Cerca di alzarti”, disse l’uomo a Edith, ma lei non ci riusciva. Era così esausta che crollò a terra. Vedendo questo, il seminarista la prese in braccio e la portò per tre chilometri fino alla stazione da cui stava partendo il treno per Cracovia.

Gli altri ebrei che si trovavano sullo stesso treno nel carro bestiame la misero in guardia dicendo che il seminarista magari l’avrebbe voluta portare in convento. Wojtyła coprì Edith con un cappotto. La ragazza era spaventatissima.

Quando il treno si fermò, lei scese e si nascose dietro alle cisterne del latte. Wojtyła la chiamò con la versione polacca del suo nome: “Edyta, Edyta”. Edith ha ricordato questo nome per sempre.

  • 1
  • 2
Tags:
II guerra mondialesan giovanni paolo iishoah
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
POPE JOHN PAUL II
Philip Kosloski
I consigli di san Giovanni Paolo II per pregare
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L’Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
Gelsomino Del Guercio
Ecco dove si trovano tombe e reliquie dei 12 apostoli (FOTO)
4
Gelsomino Del Guercio
Il Papa: il gender è una “ideologia diabolica”. Serve pastorale c...
5
BABY
Mathilde De Robien
Nomi maschili che portano impresso il sigillo di Dio
6
MAN HOSPITALIZED,
Silvia Lucchetti
Colpito da ictus: la Madonna di Loreto mi ha salvato ed è venuta ...
7
FATIMA
Marta León
Entra nel Carmelo a 17 anni: “Mi getto tra le braccia di Dio”
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni