Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
domenica 24 Gennaio |
Santa Marianne (Barbara) Cope di Molokai
home iconSpiritualità
line break icon

“Prega, che le cose migliorano”

praying

MIA Studio | Shutterstock

Mário Scandiuzzi - pubblicato il 01/06/20

La preghiera è un rimedio che cura molti mali, ma si deve basare su almeno tre pilastri

Una volta ho letto una frase che mi è rimasta impressa nella memoria: “Prega, che le cose migliorano”.

La preghiera è un rimedio che cura molti mali, ma si deve basare su almeno tre pilastri: umiltà, perseveranza e fede.

Nel Vangelo di Matteo (15, 21-28), Gesù viene avvicinato da una donna che chiede una cura per la figlia, “tormentata da un demonio”. Inizialmente Gesù non risponde agli appelli della donna, e lei continua a insistere, finché Egli risponde: “Io non sono stato mandato che alle pecore perdute della casa d’Israele”. La donna non desiste e si prostra ai piedi di Gesù chiedendo aiuto, ma Lui continua a rifiutare dicendo: “Non è bene prendere il pane dei figli per buttarlo ai cagnolini”. La risposta della donna è una lezione di fede: “Dici bene, Signore, eppure anche i cagnolini mangiano delle briciole che cadono dalla tavola dei loro padroni”.

Perché Gesù all’inizio è rimasto in silenzio di fronte alla richiesta di quella madre e poi ha dato una risposta così dura?

Gesù conosceva certamente il cuore e l’intenzione di quella madre che pregava per la figlia, e voleva “testare” la sua fede e la sua umiltà.

Possiamo trarre grandi insegnamenti da questo passo: la donna si è fatta piccola davanti a Gesù, si è umiliata riconoscendosi incapace di risolvere il problema della figlia e credendo, avendo fiducia nel fatto che Gesù avrebbe risposto alla sua richiesta. Nonostante i rifiuti di Gesù, che prima ha taciuto e poi ha detto che avrebbe dovuto salvare gli ebrei, la donna non ha desistito, ha avuto perseveranza nella preghiera.

Se avete bisogno di una grazia, allora, pregate. Pregate con fede, con perseveranza e con umiltà, perché Dio, “se schernisce gli schernitori, fa grazia agli umili” (Prov 3, 34).

Nella sua prima lettera, San Pietro ha scritto: “Umiliatevi dunque sotto la potente mano di Dio, affinché egli vi innalzi a suo tempo; gettando su di lui ogni vostra preoccupazione, perché egli ha cura di voi” (1 Pt 5, 6-7).

Tags:
gesù cristopreghieravangelo
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
CATERINA SCORSONE
Cerith Gardiner
19 personaggi famosi orgogliosi dei propri figli con necessità sp...
2
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
3
Tzachi Lang, Israel Antiquities Authority
John Burger
Un'iscrizione che riporta “Cristo nato da Maria” ritrovata in un'...
4
Perdonare
Bret Thoman, OFS
I 4 passi del perdono secondo un esorcista
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
Silvia Lucchetti
A 18 anni, sola in ospedale: il pianto di un neonato mi ha ridato...
7
LIBBY OSGOOD
Sandra Ferrer
Libby Osgood, la scienziata della NASA diventata suora
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni