Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
giovedì 21 Gennaio |
Sant'Agnese
home iconFor Her
line break icon

Recita il rosario coi tuoi figli e ne riscoprirai la bellezza!

CHILDREN, PRAY, ROSARY

KOBRYN TARAS | Shutterstock

Martha, Mary and Me - pubblicato il 25/05/20

È noioso per loro che sono piccoli, o forse lo è anche per te che sei adulto? Qualche consiglio per rendere la preghiera a Maria un tempo condiviso e prezioso.

Il Rosario può risultare una preghiera noiosa per i più piccoli: non è che possiamo tanto biasimarli, se lo tiriamo fuori con una certa costanza solo un mese l’anno! In ogni caso, spesso anche noi adulti facciamo difficoltà a restare concentrati (per non dire svegli!) per tutte le cinque decine, figurarsi dei bambini abituati a non stare fermi o a ripetere le stesse cose per più di due minuti.
Come rendere questo momento più bello e semplice da seguire anche per i piccoli di casa?


FAMILY

Leggi anche:
Il rosario di una famiglia missionaria in Africa, tra distrazioni e fedeltà: tutto concorre al bene

Diciamolo tutto l’anno (…o quasi!)

Appunto, non solo a maggio magari! Una cosa che fa parte della quotidianità, che vedo i miei recitare sempre, che non è un obbligo di una volta l’anno, diventa meno pesante e anzi, finisce che manca quando non c’è!

Non obblighiamo…contrattiamo!

Vale per ogni preghiera, ma soprattutto coi bambini, anche una sola decina detta bene può essere sufficiente. Una decina o due, ma concentrati, fermi e raccolti (per quanto possibile, in base anche all’età!). Ascoltiamo le loro esigenze e smetteranno di sbuffare ogni volta che gli proponiamo il Rosario. Poi con l’età si migliora (…così dicono…io sto ancora aspettando quindi non sentitevi soli, nel caso!).

Creiamo un bel ricordo

La passeggiata dopo cena alla figuretta a piedi o in bici, i fiori da portare alla Madonna, il gelato comprato prima di tornare a casa al bar che è di strada, gli amici con cui ci si dà appuntamento per recitare la corona, le candele da accendere e l’altarino da preparare a casa o in giardino. Creiamo un momento. Pensiamo alle cose belle che noi ricordiamo dei mesi di maggio della nostra infanzia: sono quei ricordi che dobbiamo costruire, quei momenti belli e indelebili che dobbiamo ricreare per i nostri figli. Fatti di preghiera certo, ma anche di cose meno sacre come le gare in bici fino alla figuretta, le lucciole da guardare al buio o i primi gelati.

Galladia

Coinvolgere!

Sono tantissime le cose che potete fare per rendere il momento del Rosario più a misura di bambino o comunque per farlo sentire più “loro”. Coinvolgerli nelle letture con meditazioni a misura di piccoli, lasciar loro guidare le decine o scegliere le intenzioni di preghiera è ovviamente il primo passo, ma se vi sentite creativi, ecco qualche altra idea:

  • Se non avete una statua della Madonna in giardino o in casa, potreste creare la vostra figuretta davanti a cui pregare all’aperto nelle sere calde. Qui trovate i file da scaricare e colorare, per poi assemblare i vari pezzi in una semplice scatola di cartone o, come abbiamo fatto noi, facendo uno sfondo coi rotoli dello scottex finiti.
  • Per tenere il conto delle decine potreste optare per il rosario-Twister: un grandissimo cartellone da mettere sul pavimento con disegnate le cinque decine e il conto si tiene spostandosi proprio sulle palline disegnate sul maxi cartellone! Magari in ogni pallina potreste anche far scrivere una dedica o una intenzione di preghiera.
  • Per i più piccoli ci sono le classiche pagine da colorare con il mistero che si sta meditando (basta una ricerca su Google e ne troverete tantissime da scaricare gratis).
  • Se non avete una figuretta vicino casa a cui siete “addicted” potreste proporre un tour delle varie figurette portando dei mazzolini di fiori di carta, veri o anche disegnati in ognuna.

QUI IL LINK ALL’ARTICOLO ORIGINALE PUBBLICATO DA MARTHA, MARY & ME

Tags:
bambinifamigliasanto rosario
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in otto lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, arabo, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
SINDONE 3D
Lucandrea Massaro
L'Uomo della Sindone ricostruito in 3D. I Vangeli raccontano la v...
2
LEANDRO LOREDO
Esteban Pittaro
Morire con un sorriso, seminando santità anche in ospedale
3
PIENIĄDZE ZA MSZĘ
Unione Cristiani Cattolici Razionali
Stipendio dei preti, quanto guadagnano? Quei ...
4
ST JOSEPH,THE WORKER CARPENTER, JESUS,CHILDHOOD OF CHRIST
Philip Kosloski
L'antica preghiera a San Giuseppe che non ha mai fallito
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
DIAKON
Arcidiocesi di San Paolo
Perché un pezzo di Ostia consacrata viene collocato nel calice?
7
Gelsomino Del Guercio
Il viaggio nell’Aldilà di Gloria Polo: Gesù mi ha mostrato il “Li...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni