Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
mercoledì 12 Maggio |
home iconStile di vita
line break icon

Covid-19 nelle “villas” argentine: una risposta più rapida del coronavirus

ARGENTINA

Gentileza

Esteban Pittaro - pubblicato il 15/05/20

La solidarietà come orizzonte dei giovani in via di recupero

Le quattro mense del quartiere sono state avviate nella parrocchia, nella scuola, in una cappella in disuso e in un’altra che funziona come centro di recupero dalle dipendenze. Oggi i giovani del centro sono i grandi responsabili di questo miracolo, che formalmente non è altro che il frutto di una comunità che assume responsabilmente il mandato della carità.

“Aiutano a scuola, con la gente del quartiere, i professori della scuola, e tutti insieme danno da mangiare chi già riceveva cibo a scuola, e molti altri nel quartiere”, racconta padre Marco.

“La solidarietà ha dato un orizzonte molto concreto ai ragazzi, e questo è toccante; il ragazzo distrutto all’angolo oggi sta bene, e sta aiutando a dare da mangiare a tutto il quartiere. È un abbraccio della comunità a quel ragazzo, perché non è solo, lavora gomito a gomito con il ragazzo di quella casa, con le mamme, è ascoltato, accompagnato, si divertono insieme, lavorano insieme”.

Quei giovani, insieme ad altri che per vari motivi sono rimasti senza un tetto, sono ospitati nella parrocchia.

Due delle cappelle sono state poi trasformate in ospizi per anziani che non riescono a rispettare l’isolamento in condizioni appropriate o vivono in strada. Insieme all’équipe di Sviluppo Sociale della Città di Buenos Aires e al personale delle mense che operano nel quartiere, si è “andati casa per casa identificando gli anziani avvertendo chi viveva solo, chi aveva bisogno di farmaci, chi poteva isolarsi e chi no”.

ARGENTINA
Gentileza

La pandemia per un sacerdote

Per tutti, senza distinzione di vocazione personale o professionale o situazione sociale, la pandemia ha creato una situazione inedita. Padre Marco spiega che viene da un incarico pastorale nella Villa 31. “È stato un modo speciale di vivere il ministero, né migliore né più grande o più piccola. Diversa”.

Lo vive “come un regalo, una grazia”. E in questa circostanza di isolamento preventivo per un virus che è costato la vita di migliaia di persone riscopre “che senza il prossimo non abbiamo primo comandamento”. Se ci manca il prossimo, il vicino, il fratello, la persona, la comunità, non si può vivere quel comandamento principale che ci ha lasciato Gesù… è come dargli volti molto concreti. Si smette di teorizzare una serie di cose e si cerca di dare una mano e di aiutare per quanto si può. Lo vivo come un regalo che mi sta facendo molto bene”.

Nascono e nasceranno molte altre cose, e forse non verranno scritte mai, ma resteranno nel cuore come ricordo di mesi in cui tra tanto dolore la comunità è riuscita a sfidare la fisica e ad abbracciarsi nonostante il distanziamento sociale”.

  • 1
  • 2
Tags:
argentinacoronaviruspoverisolidarieta
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Top 10
1
chiara amirante,
Paola Belletti
Perché dobbiamo pregare per la guarigione di Chiara Amirante
2
PRAY
Philip Kosloski
Come sapere se la vostra anima ha subìto un attacco spirituale?
3
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
4
Web católico de Javier
Aneddoti che raccontano l’umorismo di Padre Pio
5
Aleteia
Preghiera a santa Rita da Cascia per una causa impossibile
6
rosary
Aleteia
Sapete quali sono i sacramentali istituiti dalla Madonna?
7
Gelsomino Del Guercio
Marino Bartoletti: mi sono affidato alla Madonna dopo la morte di...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni