Aleteia logoAleteia logo
Aleteia
martedì 20 Aprile |
Sant'Aniceto
home iconStile di vita
line break icon

5 suggerimenti per aiutare a salvaguardare la salute mentale della vostra famiglia in questo momento

Monkey Business Images | Shutterstock

Theresa Civantos Barber - pubblicato il 14/05/20

3 Rimodellate i vostri pensieri per incoraggiare voi stessi e la vostra famiglia

Il “rimodellamento del pensiero” è uno strumento psicologico particolarmente utile per i genitori durante la quarantena. L’idea di base è rendere le chiacchiere negative che si fanno con se stessi qualcosa di incoraggiante e positivo, e quando viene messa in pratica l’effetto si nota.

“I genitori devono essere consapevoli del proprio stato mentale. Quali sono i messaggi e i pensieri che stiamo abbracciando?”, chiede Schroeder. “Ad esempio, i genitori potrebbero pensare ‘Sto impazzendo! Non ce la faccio!’, ma dobbiamo fare attenzione a non aderire a questo pensiero, o a non permettere che sia quello che ci diciamo in continuazione. Iniziate a credere a quello che dite a voi stessi”.

Schroeder incoraggia i genitori a sostituire questi pensieri negativi con dialoghi interiori che affermino la propria capacità di perseverare in questa esperienza.

“Cambiate questo pensiero con ‘È un periodo molto stressante, ma ci sono delle cose che posso fare meglio’, o ditevi ‘Ho affrontato cose difficili già in passato. Ce la posso fare’. In questo periodo vogliamo lasciare ai nostri figli un’eredità di resilienza, non di ansia. E tutto inizia con quello che diciamo a noi stessi”.

Un altro esempio di rimodellamento del pensiero potrebbe essere il passaggio da “Sono chiuso dentro” a “Posso concentrarmi sulla casa e sulla famiglia”, o da “Voglio solo fare cose normali” a “Non vedo l’ora di fare cose normali e sarò grato quando potrò farle di nuovo, ma sto anche cercando motivi per essere grato ora”.

4 Gestite il messaggio

Strettamente collegato al rimodellamento dei propri pensieri è la gestione del messaggio che presentiamo ai nostri figli.

“Viviamo un periodo caratterizzato da grande ansia, ma il modo in cui approcciamo i nostri fgli è davvero importante”, sostiene Schroeder.

“Pensate al modello che rappresentiamo per loro, al modo in cui agiamo e pensiamo di fronte ai bambini. Concentratevi sui messaggi relativi a quello che possiamo controllare, anziché a quelli su ansia e paura”.

Potreste far sì che ogni membro della famiglia condivida qualcosa per cui è grato ogni giorno, o dire ai vostri figli “Sono felice che abbiamo più tempo per stare insieme”. Molte famiglie stanno creando una capsula del tempo che aiuta i bambini ad abbracciare i messaggi positivi per questo periodo, come passare da “Sono chiuso in casa” a “In casa sono al sicuro”.

Gestire il messaggio significa non solo l’esempio che si dà ai propri figli, ma i media che si consumano.

“Mi preoccupo del fatto che le famiglie si dedichino troppo ai media in questo periodo. Quello che assumiamo è quello che poi trasmettiamo”, ricorda Schroeder, che incoraggia i genitori a controllare le notizie una volta o due al giorno, senza cercare di seguirle in modo ossessivo. “Se leggete e guardate molte notizie che provocano ansia, farà male al vostro stato mentale. Attenzione a quello che consumate, perché finirà per penetrare in voi”.

  • 1
  • 2
  • 3
Tags:
coronavirusfigliisolamentosalute mentale
Sostieni Aleteia

Se state leggendo questo articolo, è grazie alla vostra generosità e a quella di molte altre persone come voi che rendono possibile il progetto evangelizzatore di Aleteia. Ecco qualche dato:

  • 20 milioni di utenti in tutto il mondo leggono Aleteia.org ogni mese.
  • Aleteia viene pubblicato quotidianamente in sette lingue: italiano, inglese, francese, spagnolo, portoghese, polacco e sloveno.
  • Ogni mese, i nostri lettori visionano più di 50 milioni di pagine.
  • Quasi 4 milioni di persone seguono le pagine di Aleteia sui social media.
  • Ogni mese pubblichiamo 2.450 articoli e circa 40 video.
  • Tutto questo lavoro è svolto da 60 persone che lavorano full-time e da altri circa 400 collaboratori (autori, giornalisti, traduttori, fotografi...).

Come potete immaginare, dietro questi numeri c'è un grande sforzo. Abbiamo bisogno del vostro sostegno per poter continuare a offrire questo servizio di evangelizzazione a tutti, ovunque vivano e indipendentemente da quello che possono permettersi di pagare.

Sostenete Aleteia anche solo con un dollaro – ci vuole un minuto. Grazie!

Preghiera del giorno
Oggi festeggiamo anche...





Top 10
1
Gelsomino Del Guercio
Scoperti nuovi frammenti della Bibbia: ma al posto di Dio c’è scr...
2
don Marcello Stanzione
Le confessioni di Mamma Natuzza: “Ho visto i morti, ecco co...
3
SERGIO DE SIMONE
Gelsomino Del Guercio
L’agonia di Sergio, il bambino napoletano che fu sottoposto...
4
Gelsomino Del Guercio
7 santuari uniti da una linea retta. La misteriosa fede per San M...
5
Paola Belletti
È cieco chi vede in Isabella solo la sindrome di Down
6
nun
Larry Peterson
Gesù ha donato a questa suora una preghiera di 8 parole per esser...
7
Don Davide conduce la nuova edizione de "I Viaggi del cuore"
Gelsomino Del Guercio
Don Davide Banzato: la fuga dal seminario, l’amore per un&#...
Vedi di più
Newsletter
Ricevi Aleteia tutti i giorni